Questa piccola (e quasi insignificante) novità di Google Search potrebbe semplificare di molto le nostre ricerche (foto)

Matteo Bottin

Sarà capitato a tutti di cercare qualcosa su Google, trovare esattamente quello che cerchiamo all’interno di un risultato, aprire la pagina e non riuscire a trovare quell’esatto punto del testo. Certo, esiste l’onnipresente “Ctrl+F” per trovare una stringa nella pagina, ma diciamolo: perché dovremmo cercare la stessa cosa per due volte di fila?

Ecco che quindi arriva in nostro soccorso un interessante aggiornamento di Google Search che sta interessando una piccola parte di utenti utilizzatori del servizio. In pratica ora, cercando un testo particolare su Google e aprendo un risultato di una ricerca, nella pagina il testo cercato viene selezionato (potete dare un’occhiata in galleria per un esempio).

LEGGI ANCHE: La nuova espansione di The Sims 4 è una simulazione di vita eco-sostenibile

Questo è possibile tramite quella che Android Police chiama “frammenti di URL“, dato che compaiono nel link che porta al risultato (qui sotto vedete un esempio):

https://www.androidpolice.com/#:~:text=Subscribe%20to%20Android%20Police’s%20weekly%20newsletter

La creazione di questo tool è partita su GitHub ed è arrivata nel canale Canary di Chrome più di un anno fa. Secondo Android Police solo Chrome dovrebbe supportare la novità, ma noi lo abbiamo testato anche con Edge Chromium e funziona senza problemi.

Fonte: Android Police
  • Giancarlo Bettegazzi🧢

    La ricerca dovrebbe includere operatori booleani nelle stringhe dei testi di ricerca

    • Giancarlo Bettegazzi🧢

      Oltretutto il Web moderno dovrebbe costituire dei Gemelli tradotti un tutte le lingue conosciute, cosa che col procedere del tempo affinerebbe persino i compiti di traduzione stessa. Solo così, ibridando ogni pagina web in tutte le lingue possibili, ogni ricerca implementa i risultati al punto tale da fonderne le parti comuni e priotizzarle all’aumentare dell’affinità di stringa di periodo.

      • L0RE15

        Spesso e volentieri non è possibile tradurre una singola parola on tutte le lingue, bensì servirebbe introdurre il discorso molto più complesso di “concetto”. Ad esempio col cinese non si può.

  • L0RE15

    “Sarà capitato a tutti di cercare qualcosa su Google, trovare esattamente quello che cerchiamo all’interno di un risultato, aprire la pagina e non riuscire a trovare quell’esatto punto del testo.”

    …e di non trovarlo nemmeno col comando “trova” perché semplicemente..non c’è!

    • Quanta verità, ogni tanto sbarella