Ma che fine ha fatto il registro delle opposizioni per cellulari?

Ma che fine ha fatto il registro delle opposizioni per cellulari?
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

Lo scorso 21 gennaio il Consiglio dei Ministri ha approvato una riforma al Registro pubblico delle opposizioni, che dovrebbe permettere di regisrtare anche numeri di cellulare per bloccare il telemarketing.

Tuttavia, nonostante siano passati quasi due mesi dall'approvazione e nonostante sia previsto che il nuovo registro entri in vigore entro luglio, non c'è ancora stata la pubblicazione del Decreto in Gazzetta Ufficiale e, di conseguenza, la nuova legge non è ancora entrata in vigore.

Non ci sono informazioni chiare in merito ai motivi del ritardo e, a tal proposito, il deputato Simone Baldelli, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulla tutela dei consumatori e degli utenti, ha presentato un'interrogazione parlamentare alla presidenza del Consiglio dei Ministri e al ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti.

Di seguito la dichiarazione di Baldelli:

"Si chiede quale sia la causa del ritardo nella pubblicazione del nuovo regolamento e quali iniziative il Governo abbia avviato o intenda avviare al fine di realizzare al più presto i diversi adempimenti previsti, dalla consultazione pubblica degli operatori alla definizione della campagna di comunicazione al pubblico, per recuperare il tempo perduto e rendere operative le nuove regole entro il 31 luglio 2022"

Mostra i commenti