Spotify fa i bagagli e trasferisce il suo catalogo sul cloud di Google

Spotify fa i bagagli e trasferisce il suo catalogo sul cloud di Google
CosimoAlfredo Pina
CosimoAlfredo Pina

Spotify si prepara al trasloco; l'annuncio arriva dal suo sito dove spiega che sta lavorando per spostare il suo catalogo su Google Cloud Platform, con una vera e propria collaborazione tra il colosso dello streaming musicale e la piattaforma cloud di BigG.

Fino ad oggi, spiega Spotify, il catalogo era distribuito su vari date center, acquistati o "affittati" via via che il servizio cresceva. Un'operazione convenzionale ma che sulla scala di un servizio come quello di Spotify diventa difficile da gestire.

style="padding-left: 30px;"

Passare al cloud, dove buona parte della gestione tecnica è in mano al fornitore, sembra essere il futuro dei servizi online. Netflix ha da poco annunciato che tutta la sua piattaforma è stata spostata su Amazon Web Services.

Adesso anche il popolare streaming musicale passa su Google Cloud Platform, manovra che, parola di Spotify, non intaccherà il servizio e anzi ne permetterà la più facile espansione.

Fonte: Spotify

Commenta