Spotify: ricavi da 2 miliardi di euro nel 2015, ma il bilancio è ancora in rosso

Ottimo 2015 per Spotify: ricavi raddoppiati e 1,6 miliardi pagati in diritti d'autore. Eppure il bilancio totale è sempre in negativo
Spotify: ricavi da 2 miliardi di euro nel 2015, ma il bilancio è ancora in rosso
CosimoAlfredo Pina
CosimoAlfredo Pina

Spotify non si fa spaventare dalla sempre più pressante concorrenza, lo dimostrano i suoi risultati finanziari del 2015. L'anno scorso il popolare streaming musicale ha infatti raddoppiato i suoi ricavi raggiungendo gli 1,945 miliardi di euro e distribuendo 1,6 miliardi di euro in royalties.

A contribuire al successo la sua base di utenti di 30 milioni ed in particolare la porzione di iscritti alla formula Premium a pagamento, nonostante le entrate da pubblicità siano cresciute anno su anno. Nonostante queste cifre il bilancio finale è ancora una volta negativo, seppur migliore di quello del 2014.

Se due anni fa Spotify contava un -173,1 milioni di euro, nel 2015 il risultato è salito a -162,3 milioni di euro.

style="padding-left: 30px;"

Un trend quindi in crescita che l'azienda conta di trasformare in verde "una volta raggiunto un volume critico di utenti". La strada sembra ancora lontana, ma per ora i dati indicano un'ottima crescita, nonostante l'avvento di un temibile rivale, considerando la diffusione dei dispositivi iOS, come Apple Music.

Commenta