TIM fotografa la sua rete fissa in Italia: navighiamo sempre di più, e maggiormente al Sud (foto)

Vincenzo Ronca

TIM ha divulgato i dati relativi alla sua rete fissa distribuita su tutto il territorio nazionale, nell’ambito del progetto Netbook che ha proprio lo scopo di restituire una fotografia dello stato della rete fissa dell’operatore e del suo utilizzo.

Il Centro Studi TIM ha presentato i dati relativi fino allo scorso dicembre 2018 e che raccolgono le informazioni da tutta la rete fibra TIM, lunga 17 milioni di chilometri, circa 400 volte la circonferenza terrestre. Il report riporta diversi risultati e tra i principali spicca il fatto che i clienti TIM nel 2018 hanno navigato per una media di 105 GB al mese, sette volte di più rispetto al 2011 e circa il 20% in più rispetto al 2017.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Fit, la recensione

Facendo un’analisi territoriale è emerso che al Sud si naviga maggiormente: le 10 province italiane in cui si naviga di più sono tutte meridionali eccetto Prato, come vedete dal grafico in basso al primo posto troviamo Crotone (168 GB al mese) seguita da Napoli (148 GB al mese) e Caserta (145 GB al mese). A livello regionale troviamo un quadro simile a quello provinciale: si naviga maggiormente in Campania, Calabria e Sicilia, con il Lazio al quarto posto. Secondo il Centro Studi TIM questa tendenza è favorita dalla presenza di nuclei familiari più numerosi in queste aree geografiche.

Per ulteriori informazioni sul progetto Netbook appena divulgato da TIM vi consigliamo di leggere il report completo disponibile sul sito ufficiale.