TIM vuole convincervi a rinunciare una volta per tutte alle fatture cartacee aumentandone il costo di 0,50€

Edoardo Carlo Ceretti

Nuova tornata di rimodulazioni per i clienti TIM di rete fissa, ma questa volta a fin di bene. L’operatore ha infatti deciso di comunicare ad alcuni suoi clienti – in particolare quelli che erano stati esclusi dalla medesima comunicazione nei mesi scorsi – un aumento nel costo di emissione e invio della fattura cartacea.

Lo scopo è quello di indurre il maggior numero di clienti possibile a optare per la fattura in formato digitale, abbattendo l’impatto ambientale della produzione di carta e della spedizione postale. I clienti interessati ne riceveranno comunicazione sulla fattura di ottobre, con la novità che diventerà effettiva a partire dal 1° dicembre.

LEGGI ANCHE: Black Friday 2020

Coloro che non desiderano passare alla fattura digitale e non sono intenzionati ad accettare il rincaro di 50 centesimi di quella cartacea, avranno facoltà di recedere dal contratto in essere, senza incorrere in alcuna penale.

Via: Mondomobileweb