TIM: sempre di più i comuni italiani con la fibra ottica

Federica Papagni

TIM continua la sua campagna di espansione della copertura ultrabroadband (UBB) su tutto il territorio nazionale, volta a portare l’Internet veloce ad un bacino sempre più ampio di famiglie e impese. Nel dettaglio, nel corso del mese di novembre la fibra ottica ha raggiunto altri 263 comuni, concentrati soprattutto nelle cosiddette ‘aree bianche’ del Paese, ovvero le aree rurali o a bassa densità abitativa.

In soli nove mesi sono arrivati a circa 3.250 i comuni italiani a beneficiare di tale copertura, utilissima per poter soddisfare le esigenze in fatto di connettività che possa abbracciare motivi legati allo studio e al lavoro, ma anche al sano intrattenimento. Infatti, tale processo di potenziamento della rete e l’accelerazione  dei programmi di cablaggio sono stati cruciali per il progetto di superamento del digital divide, che TIM vuole colmare entro il 2021.

LEGGI ANCHE: Fastweb lancia il 5G mmWave FWA a 1Gbps in Italia

Entro la fine dell’anno l’operatore intende portare la fibra alla quasi totalità delle famiglie che utilizzano la rete fissa, interessandosi in maniera particolare a tutte le aree bianche. Inoltre, per assicurare anche a quei comuni non ancora raggiunti dalla fibra la connessione UBB, è arrivata la conferma dell’impegno di TIM in merito alla diffusione della tecnologia FWA (Fixed Wireless Access), che utilizza un sistema ibrido di collegamenti via cavo e senza filo.

Infine, TIM ha stretto un accordo strategico con Eutelsat Communications finalizzato ad estendere l’offerta di servizi in banda ultralarga attraverso la tecnologia satellitare, idonea per riuscire a coprire anche quelle zone più isolate del Paese.

Fonte: TIM