Il primo tweet di Dorsey in NFT vale 100.000 volte meno di un anno fa

Venduto nel 2021 per 2,9 milioni di dollari, adesso vale appena 29 dollari
Il primo tweet di Dorsey in NFT vale 100.000 volte meno di un anno fa
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

La storia delle speculazioni propone spesso esempi di gente che ha acquistato prodotti per pochi dollari o euro per poi ricavarne milioni dalla vendita, ma questo potrebbe essere, al contrario, uno dei più nefasti.

Amazon Prime Day

Nel 2021, l'imprenditore di origine iraniana Sina Estavi, che opera nel settore della crittografia, ha comprato l'NFT del primo tweet di Jack Dorsey per 2,9 milioni di dollari (soldi donati in beneficenza). Un anno dopo, ad aprile del 2022, l'uomo ha deciso di venderlo per 50 milioni di dollari, dichiarando che avrebbe donato la metà in opere di beneficenza e investito il resto nella sua attività.

Il problema è che le offerte ammontavano ad appena 7.000 dollari. Nel corso del mese il valore è salito a 30.000 dollari, ma ora l'offerta di acquisto è di 0,0166 ETH, circa 29 dollari!

Non contento, Sina Estavi, che ha avuto diversi problemi in Iran (è finito in carcere per 9 mesi per "disturbo del sistema economico"), ha deciso di fare un'offerta anche il primo tweet di Elon Musk dopo l'acquisizione di Twitter (che al momento è in forte dubbio). 

Via: Neowin
Fonte: OpenSea
Mostra i commenti