L'UE avverte Musk: Twitter dovrà comunque rispettare le norme sui contenuti

L'UE avverte Musk: Twitter dovrà comunque rispettare le norme sui contenuti
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Dopo diverse settimane, Elon Musk è finalmente riuscito ad acquistare Twitter: il social network infatti è passato nelle mani del CEO di Tesla nella giornata di ieri per 44 miliardi di dollari (il 13 maggio però l'affare è stato sospeso). (Volete eliminare il vostro account? Ecco come fare.) Musk vuole mettersi subito al lavoro per rendere Twitter una piazza libera, priva di censura e dove regna incontrastata la libertà di parola, ma l'Unione Europea ha qualcosa da dire in merito.

Thierry Breton, commissario europeo per il mercato interno e i servizi, ha dichiarato al Financial Times che Twitter dovrà ovviamente rispettare le norme vigenti in UE riguardanti la tutela degli utenti di internet e le fake news. In particolare, è il Digital Services Act la norma che più dovrebbe interessare a Musk.

Il Digital Services Act richiede a tutte le grandi aziende che operano su internet di condividere come si stanno impegnando nella lotta alle fake news e inoltre vieta gli annunci rivolti a minori, a specifiche etnie, ad partiti politici, a religioni e a specifici orientamenti sessuali. Le aziende devono spiegare come funzionano i loro algoritmi di raccomandazione dei contenuti e condividere questi dati con ricercatori esterni.

Musk dunque dovrà affrontare questa situazione prima di rendere effettivamente Twitter il paradiso della libertà di parola: un mancato controllo sul proliferare di notizie false potrebbe infatti portare a diversi problemi per il social network, come multe e addirittura il ban completo in Unione Europea.

Via: Engadget

Segui l'argomento

Tutti gli articoli sull'argomento

Mostra i commenti