L'Italia scende nella classifica mondiale per la velocità di connessione domestica, un po' meglio il mobile

L'Italia scende nella classifica mondiale per la velocità di connessione domestica, un po' meglio il mobile
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

I dati che stiamo per consultare sono raccolti dalla piattaforma Akamai, che gestisce grazie ai suoi 220.000 server distribuiti in 127 paesi, qualcosa come 30 miliardi di interazioni via internet, e fanno riferimento al Q4 del 2016. L'Italia rientra nella decima posizione della top ten mondiale grazie ai 17.430.006 indirizzi connessi alla Akamai Intelligent Platform, ma i dati "felici" purtroppo terminano qui.

Pare infatti che la velocità media di connessione in Italia ammonti a circa 8,7 Mbps.

C'è stata sì una crescita dal Q3 2016 al Q4 2016 (da 8,2 a 8,7), ma la nostra nazione scende ancora di più nella classifica mondiale posizionandosi 58°, rimanendo invece 28° nella classifica EMEA.

Anche la banda larga non migliora. Solo il 78% delle connessioni italiane sono sopra i 4 Mbps; l'Italia in questo caso si guadagna una 28° posizione nella classifica EMEA e 63° in quella mondiale. Il bello è che nel Q4 del 2016 si è registrato un calo (da 1,8 a 0,7%) rispetto al Q4 del 2015.

Continuando con le percentuali, in Italia il 23% delle connessioni è sopra ai 10 Mbps, mentre solo il 10% è superiore ai 15 Mbps.

Un po' meglio la velocità media di connessione mobile, che raggiunge un valore superiore a quello delle reti domestiche: 11,2 Mbps. Speriamo che nel corso di questo 2017 le cose migliorino anche per l'Italia, visti anche i tanti investimenti sulla fibra.

Via: Mondo3
Fonte: Akamai

Commenta