Whatsapp messo in ginocchio dalle videochiamate, i server rischiano letteralmente di “fondersi”

Lorenzo Delli -

La situazione di emergenza a livello globale rischia di colpire anche WhatsApp, Messenger e con loro tutte le app di messaggistica tra le più utilizzate in questi momenti di crisi. È lo stesso Zuckerberg a mettere in guardia i suoi utenti come riportato da più fonti italiane.

I server di Facebook rischiano di “fondersi” per via del traffico: si tratta ovviamente di un’esagerazione, anche se neanche troppo lontana dalla realtà. Sta di fatto che proprio in questi giorni, e Zuckerberg cita proprio il caso dell’Italia, svariati paesi colpiti dal COVID-19 stanno registrando volumi di utilizzo mai visti su Messenger e su WhatsApp.

LEGGI ANCHE: Disney+ disponibile in Italia, una settimana di prova gratuita per tutti

Il problema non sarebbe tanto da ricercarsi nei messaggi di testo, pochi byte di dati più facili da gestire, quanto più nelle chiamate vocali e, soprattutto, nelle videochiamate, funzioni che richiedono molti più dati. Zuckerberg ha spiegato che il traffico degli ultimi giorni è più che raddoppiato rispetto al normale, attestandosi su livelli ben più alti di quelli registrati durante la notte di San Silvestro, giorno in cui di solito si registrano i picchi massimi per app di messaggistica come quelle legate all’ecosistema di Facebook.

Zuckerberg continua affermando che se il problema del COVID si espandesse ad altre nazioni, obbligandole di fatto a prendere provvedimenti di restrizioni analoghi a quelli presi in Italia, c’è il rischio concreto che i server vadano completamente in tilt. È quindi possibile che Facebook Inc. prenda provvedimenti entro breve per cercare di potenziare le infrastrutture o chissà, magari anche per limitare il traffico in modo da non mandare offline il tutto.

WhatsApp e Messenger non sono gli unici che riportano picchi di traffico esagerati. Come riportato da Il Corriere infatti, TIM ha registrato un aumento di oltre il 70% del traffico internet sulla rete fissa, buona parte dovuto anche a giochi online quali Fortnite. Netto aumento anche nell’uso delle VPN nella settimana tra il 9 e il 15 marzo, con un aumento del 112%. Insomma, l’emergenza sta mettendo alla prova non solo le strutture sanitarie di tutto il mondo, ma anche servizi che ci sembrano così scontati e che usiamo tutti i giorni.

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News

Ascolta “24/03 – WhatsApp non regge, temi Samsung e Disney+” su Spreaker.

  • Ceto Sociale Medio

    Bene, chissa che nn ce ne liberiamo (ma la vedo dura…)

    • AJ552 Miky

      Viva Telegram e Discord!!!!💪

    • snke

      Voglio proprio vedere come vivresti senza 😉

      • Alex

        Con le app migliori che ci sono in giro direi che vivremo sicuramente meglio, non c’è nemmeno da chiederlo!

      • Ceto Sociale Medio

        Mai installato e mi stupisco che possa esistere qualcuno che pensi che tutti lo utilizzino..

      • ELIA

        Telegram è superiore in tutto, la gente peró non ci arriva a continua a usare questa schifezza, di conseguenza devo usare whatsapp anche io perchè su telegram nessuno mi caga

  • RavishedBoy

    Non mi risulta.
    Lo uso tutti i giorni continuamente e non ho mai notato niente di strano.
    Aggiungiamo allarmismi a quelli che già ci sono?
    Le notizie tragiche fannno sempre più audience???

    • Giovanni

      Scusa ma tu che ne sai dello stato dei server che ci stanno dietro?
      Se lo dice Zuckerberg in persona un motivo ci sarà pure

      • RavishedBoy

        Il titolo: “Whatsapp messo in ginocchio”.
        Ora, se è “in ginocchio” ma funziona tutto come sempre…cosa devo pensare?
        Io penso che è tutto come prima. Quando salterà tutto e constaterò disservizi allora posso cominciare a credere che è “in ginocchio”.

        • Il Conte

          Forse vuol dire che bisognerebbe leggere anche l’articolo invece che fermarsi al titolo?

          • RavishedBoy

            O forse scrivere meno titoli clickbait che non trovano poi nessun riscontro nel corpo dell’articolo????

          • Ph03n!x

            Ma la smetti di dire tr0iate e arrampicarti sugli specchi per sostenere la tua insensata tesi?

            “Se l’epidemia si espande, i nostri server rischiano di fondersi” sono le esatte parole pronunciate da Zuckerberg durante la press call con i giornalisti.

            “Rischiare di fondersi” ed “essere in ginocchio” sono due espressioni sovrapponibili, quindi il clickbait è solo nel tuo cervello.
            E no, NON E’ NECESSARIO CHE L’INTERA INFRASTRUTTURA CROLLI IN MANIERA PALESE per valutare quanto oberati siano i server a livello di banda e potenza di calcolo.
            O stai dicendo che lo Zuck, dopo aver creato il social più potente e diffuso del pianeta, non sia in grado di guardare il f0ttuto task manager dei suoi impianti?

          • RavishedBoy

            Non me ne frega niente di Zuck, forse non riesci a capire il senso di quello che ho scritto.
            Il problema non è con Zuck e il suo task manager, cosa me ne frega a me.
            io critico il titolo di questo articolo.
            Prova a leggerlo con calma, forse lo capisci meglio:
            “Whatsapp messo in ginocchio”, messo = participio passato = azione conclusa.
            Diverso da dire: Whatsapp, nelle prossime ore/giorni, potrebbe finire in ginocchio, o rischia di finire in ginocchio.
            Consulta on-line il significato della frase “in ginocchio”, forse per te ha un significato diverso.

          • Ph03n!x

            Essere un ginocchio = stare per cadere/crepare/essere in difficoltà = stare per fondersi.
            Sei un r!tardato che sta montando una polemica sul nulla, è quella la verità.

  • Andrew

    L occasione giusta per investire qualche miliardo in infrastruttura e non in startup insensate

  • Ciao

    Allora…che dire…SPERIAMO SI FONDINO AHHAHAHHA😂😂😂😂😂🤞🤞🤞🤞🤞🎉🎊🎉🎊