Wikimedia Foundation lavora a un servizio a pagamento. E l’informazione libera?

Enrico Gargiulo -

A quanto pare Wikimedia Foundation è al lavoro su un servizio a pagamento: Wikimedia Enterprise, presentato appena ieri tramite un articolo di Wired negli Stati Uniti. Dovrebbe essere lanciato nel corso di quest’anno e promette di non cambiare il funzionamento attuale Wikipedia: in aggiunta offrirà nuove possibilità a grandi società, tra le quali Google e Facebook, che si servono dei suoi contenuti.

Wikimedia è ancora intenta a definire il funzionamento di Wikimedia Enterprise, ma pare proporrà una versione premium delle API di Wikipedia. I clienti potrebbero beneficiare di aggiornamenti più rapidi o di riformattazioni delle informazioni in funzione alle proprie necessità, o ancora possibilità di poterle modificare, spostare e ripostare. Lane Becker, Senior Director di Wikimedia Foundation ha spiegato a Wired come già tante compagnie paghino dei dipendenti per pulire e organizzare i contenuti di Wikipedia da riutilizzare: Enterprise nasce proprio per operare queste modifiche alla fonte.

LEGGI ANCHE: Indiscrezioni su Amazfit. In arrivo il monitoraggio della pressione?

Molti servizi si avvalgono almeno di Wikipedia: basti pensare ai riquadri informativi nelle ricerche di Google, o agli assistenti virtuali quali Alexa, Siri e Google Assistant. Wikimedia Enterprise garantirà alle società API più efficienti, permettendo per esempio scegliere di visualizzare le voci con maggiore consenso e credibilità invece di quelle più recenti.

Ciononostante è stato ribadito che Wikipedia intenda continuare a essere una fonte gratuita d’informazione e che nessuna società sarà indotta ad acquistare i servizi offerti da Wikimedia Foundation.

Via: TheVerge
  • J.H. Bolivar Pacheco

    Assolutamente condivisibile.
    Io sono uno di quelli che saltuariamente paga Wikipedia per i suoi servizi, ma se le big devono lucrare su servizi di altri monetizzando , mi sembra giusto che si spartiscano la torta.

    L’alternativa è sempe quella di avere un wikipedia pieno di pubblicità.