Wind: da ottobre è in arrivo un rincaro di 2,50€ al mese per la connessione domestica (ma non per tutti)

Edoardo Carlo Ceretti

Attraverso una nota sul suo sito ufficiale, Wind ha iniziato ad informare i suoi clienti di rete fissa che, a partire dal 5 ottobre 2018, arriveranno nuove rimodulazioni, che porteranno rincari di 2,50€ al mese al canone mensile di molte offerte. Non per tutte però, secondo le indiscrezioni.

Sembra infatti che il rincaro interesserà soltanto le offerte stipulate sotto il vecchio brand Infostrada – ora sostituito da Wind Home – dunque antecedenti al settembre 2017. Inoltre, in un documento che circola sul web, pare che Wind faccia esplicito riferimento soltanto alle connessioni ADSL e Fibra FTTC, dunque le offerte Fibra FTTH anche datate dovrebbero essere salve.

LEGGI ANCHE: 3Fiber: ADSL o fibra con modem incluso e GB mobile illimitati da 19,90€ al mese

In particolare, le offerte coinvolte dovrebbero essere le seguenti: Absolute ADSL, Absolute+ (anche nelle versioni 20 Mega), Absolute Fibra (30, 50, 100), All Inclusive, All inclusive Unlimited, All inclusive Fibra e All Inclusive Unlimited Fibra. I clienti che non intendono accettare l’aumento del canone hanno facoltà di recedere dal contratto senza alcun costo, entro e non oltre il 4 ottobre. Per maggiori informazioni vi rimandiamo alla sezione Wind Informa del sito ufficiale – per comodità vi riportiamo anche la comunicazione in galleria e testualmente di seguito.

Informativa riservata ai clienti con offerta di Telefonia Fissa.

A seguito della sopravvenuta esigenza di modifica del posizionamento dell’offerta e con la necessità di consentire a Wind di continuare a fornire livelli di servizio in linea con le crescenti esigenze del mercato, a partire dal 5 ottobre 2018, il costo di alcune offerte di rete fissa sarà incrementato di 2,5 euro al mese. Tutti i clienti interessati dalla suddetta modifica, riceveranno una comunicazione in fattura.
Le comunichiamo che, se già attive sulla linea, saranno comunque preservate fino alla loro scadenza tutte le eventuali promozioni in essere.

Le ricordiamo che, come previsto dall’art. 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, qualora non accettasse tale variazione, potrà esercitare il diritto di recesso dal contratto dai servizi WIND o passare ad altro operatore senza penali né costi di disattivazione entro il 4 ottobre 2018, inviando una comunicazione avente come causale di recesso: “modifica delle condizioni contrattuali” attraverso uno dei seguenti canali: lettera raccomandata A/R al seguente indirizzo: WIND Tre SpA. – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano, PEC all’indirizzo servizioclienti155@pec.windtre.itpunto vendita Wind di proprietà, chiamata al 155 per acquisire la sua richiesta ed accertando la sua identità, inviando una richiesta da Area Clienti Wind dalla sezione Assistenza Guidata.

In caso di passaggio ad altro operatore con mantenimento del numero, oltre ad inviare la comunicazione di recesso, è necessario effettuare la richiesta di passaggio direttamente all’altro operatore entro lo stesso termine del 4 ottobre 2018.

Qualora decidesse di recedere e alla linea interessata dalla presente proposta di modifica fosse associato un contratto per l’acquisto rateizzato di un prodotto in corso di vigenza (es. telefono, Tablet, etc.), nella suddetta comunicazione e prima di recedere dal contratto o di passare ad altro operatore potrà decidere se pagare le rate residue anche in un’unica soluzione, indicando tale scelta nella comunicazione inviata.

Per ulteriori informazioni può contattare il servizio clienti al 155

Via: Mondomobileweb
  • PaceyIV

    E’ il rincaro di TIM di luglio. Invece di farsi la concorrenza si copiano anche gli aumenti?