Tutte le nuove funzioni di YouTube per audio e sottotitoli

YouTube sotto il segno dell'accessibilità: la piattaforma di streaming ha ufficializzato l'arrivo di nuove funzioni dedicate ad audio e sottotitoli
Tutte le nuove funzioni di YouTube per audio e sottotitoli
SmartWorld team
SmartWorld team

YouTube insiste sui concetti di accessibilità e inclusività per migliorare la fruizione dei contenuti video, guardando soprattutto alle concrete esigenze degli utenti non vedenti o con problemi di udito. Attraverso un post del blog ufficiale pubblicato negli ultimi giorni, la popolare piattaforma streaming ha infatti voluto illustrare tre nuove funzionalità di YouTube che permetteranno ai creator "di raggiungere un pubblico più ampio", come puntualizzato dalla stessa compagnia americana: il riferimento va, in particolare, ai sottotitoli automatici durante le dirette streaming e all'inserimento di più tracce audio dentro ai video, mentre sono attesi sviluppi anche sul sostituto della funzione dei sottotitoli della community. A inizio ottobre, invece, sono emerse indiscrezioni interessanti sui Podcast, altro tassello sul quale Big G sembra volere puntare, con novità attese già nei prossimi mesi.

YouTube, arrivano i sottotitoli automatici nelle live

La prima novità non può dirsi totalmente assoluta e inedita, essendo già stata introdotta da YouTube diverso tempo addietro. La disponibilità dei sottotitoli automatici in tempo reale costituiva infatti una prerogativa accessibile finora soltanto ai canali con più di 1.000 iscritti, limite che la piattaforma facente parte del gruppo Google ha per l'appunto voluto rimuovere con gli ultimi aggiornamenti. Di conseguenza, qualsiasi utente sarà in grado di abilitare i sottotitoli automatici per le live streaming in lingua inglese, con la promessa di portare tale funzione – entro i prossimi mesi e, più verosimilmente, durante l'anno prossimo – a tutte le tredici lingue di sottotitoli automatici supportate, tra cui anche il nostro italiano (oltre che francese, olandese, tedesco, indonesiano, giapponese, coreano, portoghese, russo, spagnolo, turco e vietnamita).

Per potere impostare i sottotitoli automatici in tempo reale, bisogna innanzitutto entrare su YouTube, scegliere i video live in streaming dal menu a sinistra (opzione "Dal vivo"), quindi attivare i sottotitoli nelle impostazioni dello streaming scegliendo la lingua. Ricordiamo che la funzionalità è per il momento disponibile soltanto nei canali streaming in lingua inglese. Come spiegato inoltre dalla pagina di supporto ufficiale, la sussistenza di eventuali problemi relativi ai sottotitoli automatici in tempo reale potrebbe dipendere da alcuni fattori, come la bassa qualità audio del video, oppure lo streaming con latenza ultra bassa o bassa: in quest'ultimo caso, la piattaforma ha infatti precisato che la funzionalità è disponibile soltanto per lo streaming a latenza normale.

Allo stato attuale, i sottotitoli automatici durante le dirette streaming sono accessibili sulla versione desktop di YouTube, ma è già stata garantita un'estensione (prevista stavolta entro la fine del 2021) a beneficio delle versioni mobili delle app per sistemi operativi Android e iOS. Peraltro, la controparte per smartphone e tablet potrà sperimentare un'altra interessante aggiunta, vale a dire la possibilità di effettuare ricerche per trovare parole chiave specifiche riportate nella trascrizione: basterà cliccare sull'icona a tre pallini a destra della barra dedicata ai like, quindi premere il tasto "Apri trascrizione" e cercare intere parole oppure frasi attraverso l'apposito campo di ricerca.

YouTube, più tracce audio nei video

La seconda novità è meno avanti, nel senso che si trova ancora di una fase di test. Come spiegato da YouTube, la piattaforma sta infatti lavorando insieme a un piccolo gruppo di creatori per valutare la possibilità di aggiungere più tracce audio ai loro video, come l'audio multilingue a beneficio di un pubblico internazionale o l'audio descrittivo per le persone non vedenti o ipovedenti. Maggiori novità dovrebbero comunque essere attese "nei prossimi trimestri", come puntualizzato dalla stessa compagnia, verosimilmente al termine della fase di test interna avviata da YouTube.

Infine, c'è un'altra interessante aggiunta in serbo da YouTube: si tratta di un aggiornamento dell'Editor sottotitoli, di cui la stessa piattaforma aveva fatto qualche cenno nei mesi scorsi. La nuova opzione permetterà infatti ai creator di delegare ad utenti fidati la creazione di sottotitoli presenti all'interno dei video caricati sul proprio canale. Un'aggiunta, quest' ultima, che vuole quindi sostituire la precedente funzione di sottotitoli della community rimossa in precedenza dalla stessi sviluppatori. Anche in questo caso ci aspettiamo sviluppi importanti nei prossimi trimestri.

YouTube vuole insomma rendere il social più accessibile a tutti, guardando soprattutto a coloro che hanno problemi di udito, più o meno gravi. Un altro pezzetto importante per una piattaforma che continua a macinare numeri di tutto rispetto.

Commenta