Zoom introduce i sottotitoli automatici anche per gli account gratuiti

Zoom introduce i sottotitoli automatici anche per gli account gratuiti
Filippo Morgante
Filippo Morgante

Per rendere il suo servizio accessibile anche alle persone titolari di un account gratuito, Zoom ha deciso di rendere gratuiti i sottotitoli automaticamente generati anche per questo tipo di utenti. La decisione è stata presa e annunciata dalla società nella giornata di lunedì, e le didascalie sono già disponibili, ma solamente in lingua inglese. La funzione era precedentemente limitata agli account Zoom a pagamento.

Nei prossimi mesi il numero di lingue supportate dovrebbe però aumentare, come dichiarato anche da Theresa Larkin, product marketing manager di meeting e chat:

 "È importante per noi che tutti possano connettersi, comunicare e partecipare con successo usando Zoom. Senza gli strumenti di accessibilità adeguati, le persone con disabilità affrontano enormi barriere quando utilizzano soluzioni di comunicazione video".

Zoom offriva precedentemente la trascrizione basata su IA solo per i suoi account a pagamento. Senza i sottotitoli automatici, le persone all'interno delle riunioni di Zoom dovevano utilizzare un servizio di sottotitoli di terze parti oppure aggiungere manualmente i propri sottotitoli.

Per abilitare le didascalie nelle riunioni di Zoom, il proprietario di un account o un utente con privilegi di amministratore può accedere al portale web di Zoom, trovare "gestione dell'account" nel menu di navigazione, scegliere "impostazioni dell'account", quindi fare clic sulla scheda "riunione" e alla voce "in riunione (avanzate)" attivare l'opzione dei sottotitoli.

Via: TheVerge

Commenta