Zoom: i sottotitoli automatici? Potete richiederli sin da subito

Enrico Gargiulo

La celeberrima piattaforma Zoom, diventata sempre più famosa nel corso di quest’ultimo anno di DAD e Smart Working, è pronta ad accogliere una funzione che sarà gradita dalla stragrande quantità degli utenti: la Closed Captioning automatica, più semplicemente traducibile con “sottotitoli automatici“. Questo permetterà agli utenti con difficoltà nell’ascolto di poter comunque partecipare attivamente alle riunioni, senza che questo preveda un impegno maggiore da parte delle società che ne usufruiscono.

La funzione sarà disponibile anche per i profili gratuiti entro l’autunno 2021, ma qualora ne aveste necessità, Zoom permette sin da subito di presentare richiesta perché l’implementazione arrivi prima. Prevedendone un’elevata mole, la società dichiara che ci saranno tempi di attesa probabilmente lunghi, ma che espleteranno ogni domanda.

LEGGI ANCHE: Cos’è sto Clubhouse? – Podcast

Apprezziamo il costante impegno di Zoom nel migliorare costantemente. Solo negli ultimi mesi abbiamo notato l’aggiunta di una “stanza verde” dove testare microfono e webcam prima di accedere effettivamente alla riunione e di un segnale che ci notifichi la disconnessione di un utente durante la videochiamata. Ci vorrà ancora un po’ perché il Closed Captioning sia disponibile per tutti, ma, come sempre, saremo pronti a notificarvelo.

Via: Xda-developers