Home Page > Guide all'acquisto > Miglior smartphone fotocamera frontale

Miglior smartphone fotocamera frontale - Settembre 2022

Miglior smartphone fotocamera frontale - Settembre 2022
Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

La nostra lista delle migliori fotocamere frontali su smartphone di settembre 2022.

Gli amanti dei selfie sapranno bene che non è sempre semplice trovare smartphone soddisfacenti per quanto riguarda la qualità della fotocamera anteriore – o "delle fotocamere", se si tratta di più ottiche frontali. La maggior parte dei produttori come Samsung, Huawei, Apple e Google si concentra moltissimo sul comparto fotografico principale, quello posteriore, come potete notare nella lista dei migliori smartphone per fotocamera che trovate al link seguente. A questo link trovate invece la lista di tutti i migliori smartphone.

Migliori smartphone fotocamera frontale 2022

Risulta molto più raro che le aziende dedichino la stessa attenzione per quanto riguarda la fotocamera selfie (aggiornato a settembre 2022), cosa che complica non poco la ricerca. La missione non è, però, impossibile e questa guida all'acquisto vi aiuterà a scoprire quali sono i migliori smartphone per i selfie, in base alla bontà della fotocamera frontale. In questo modo potrete avere una lista dettagliata sui prodotti più interessanti per quanto riguarda gli scatti con la fotocamera frontale, cosa particolarmente gradita per coloro che condividono spesso e volentieri il proprio volto sui social. Come da tradizione abbiamo selezionato dispositivi per tutte le tasche, acquistabili sugli store online come Amazon o nei negozi fisici come Unieuro, MediaWorld ed Euronics.

Migliori smartphone per fotocamera frontale a meno di 200€

Redmi Note 11

Intendiamoci: la qualità della fotocamera frontale di questo smartphone non è eccezionale in assoluto, ma nella fascia di prezzo si difende. Se quindi proprio non potete spendere più di 200€ questa selfie camera da 13 megapixel si comporterà comunque dignitosamente.

Migliori smartphone per fotocamera frontale a meno di 300€

In questa fascia di prezzo di sono smartphone di livello medio-basso che sanno comunque distinguersi dalla media, grazie a sistemi di fotocamere frontali di buona qualità. Il segreto della maggior parte di questi modelli è quello di montare una dual-cam sulla parte anteriore, che aggiunge qualcosa in più per le possibilità creative.

Realme GT Master Edition

La versione Master Edition di Realme GT è uno smartphone assolutamente molto bilanciato. Si tratta di un dispositivo con un ottimo hardware, un bel display e un software molto completo. Disponibile anche in una particolare versione in pelle vegana. Non delude la sua fotocamera frontale da 32 megapixel, con anche una più che discreta modalità ritratto.

Samsung Galaxy A52

Samsung Galaxy A52 è uno smartphone un po' atipico per Samsung, visto che per un prezzo relativamente contenuto include uno stabilizzatore ottico nella fotocamera principale, l'impermeabilità e uno schermo AMOLED a 90 Hz. Ma anche la fotocamera frontale da 32 megapixel si distingue nella categoria, con un buon software per poter ottenere selfie di qualità.

Migliori smartphone per fotocamera frontale a meno di 600€

Qui ci troviamo di fronte a dispositivi di fascia alta, in alcuni casi quasi top gamma. Non a caso si parla di prodotti che hanno un comparto fotografico già molto avanzato sulla parte posteriore e che integrano una buona ottica anche sulla parte frontale. Va aggiunta anche l'ottimizzazione software, in alcuni casi davvero ben curata, che permette di ottenere risultati più che soddisfacenti.

OnePlus Nord 2

Non ci sono più due fotocamere frontali (come sul modello precedente), ma questo OnePlus Nord 2 ha una buona fotocamera da 32 megapixel ƒ/2.45 che permette di scattare ottimi selfie che non fa assolutamente rimpiangere il secondo sensore grandangolare.

OnePlus Nord 2T

Non ci sono nello specifico avanzamenti tecnologici nella fotocamera frontale di OnePlus Nord 2T rispetto al modello dell'anno precedente, ma poiché la fotocamera è rimasta la buona 32 megapixel. In più lo smartphone guadagna un nuovo processore (con un nuovo processore di immagine) e una ricarica più rapida.

Migliori smartphone per fotocamera frontale top gamma

Se volete il meglio dell'esperienza fotografica per i vostri selfie, qui trovate tutte le migliori soluzioni del momento. Le migliori fotocamere frontali sono quelle dei top gamma, ma le implementazioni sono diverse a seconda del produttore: alcuni puntano su sensori con tanti pixel, altri sfruttano un'ottima elaborazione software tramite intelligenza artificiale, ma ci sono anche quelli che puntano su un sistema di dual-cam avanzato, più versatile e adatto ad ogni occasione.

Realme GT 2 Pro

Realme alza l'asticella e porta sul mercato uno smartphone al top della sua gamma. Buona anche la fotocamera frontale da ben 32 megapixel, capace di realizzare scatti nitidi e con un buon intervento dell'HDR, garantendo una scena ben illuminata, anche sullo sfondo.

ASUS Zenfone 9

Zenfone 9 è uno smartphone unico, perché permette di avere tutto in una scocca compatta. Processore Snapdragon 8+ Gen 1, ottimo display con refresh rate aumentato, tanta memoria e un software semplice e completo. La fotocamera frontale da 12 megapixel non è rivoluzionaria ma fa egregiamente il suo lavoro.

OPPO Reno 6 Pro

OPPO Reno 6 Pro non è indubbiamente uno smartphone economico, ma sa comunque come farsi apprezzare. Funziona bene nel complesso, ha un bellissimo schermo AMOLED leggermente curvo e delle buone fotocamere. Ha anche un hardware ereditato dalla fascia più alta e visto che parliamo di fotocamere frontali un ottimo sensore da 32 megapixel, che può fare anche discreti seflie in modalità ritratto.

iPhone 13

Non ci sono grandissime novità nella fotocamera frontale di iPhone 13, che rimane comunque una delle migliori in circolazione. Il sensore da 12 megapixel è assistito da il sensore ToF utilizzato anche per lo sblocco con il volto e permette di scattare selfie con un buon effetto bokeh.

OPPO Find X5 Pro

OPPO include in questo smartphone premium, non solo un pacchetto di ottime fotocamere frontali, ma anche una buona fotocamera frontale da ben 32 megapixel. Il sensore è del nuovo tipo RGBW (che cattura più luce) e permette di realizzare ottimi selfie. Peccato solo per i video, al massimo in Full HD.

Honor Magic 4 Pro

Honor Magic 4 Pro è l'unico smartphone attualmente in commercio a integrare assieme alla fotocamera frontale da 12 megapixel anche un secondo sensore ToF per la profondità. Questo oltre ad essere presente per permettere lo sblocco dello smartphone con il riconoscimento 3D del volto può essere utilizzato anche per garantire un buon effetto di sfocatura anche nei selfie.

Samsung Galaxy S22 Ultra

Questo smartphone Samsung, che eredita anche la funzionalità della S Pen dalla defunta familiga Note, è sicuramente l'eccellenza sotto molti aspetti. Tutto il set delle fotocamere è poi al top della gamma e anche quella frontale da 40 megapixel non fa eccezione. Permette anche di registrare video in 4K a 60fps, cosa per niente scontata.

Migliori smartphone con doppio schermo

Non sempre avere una fotocamera frontale di buon livello è una cosa necessaria, anzi diventa superfluo nel caso degli smartphone dual-screen. Su questi prodotti non troverete alcuna fotocamera selfie, ma potrete sfruttare le ottiche sul retro per poter scattare o registrare video mentre controllate l'inquadratura sullo schermo posteriore. Si tratta di una radicale trasformazione del concetto di "selfie", ma è certamente una novità molto interessante per chi vuole la massima qualità di scatto anche per questo tipo di foto.

Samsung Galaxy Z Flip 4

Samsung Galaxy Z Flip 4 ha sì una fotocamera interna per i selfie e le videochiamate, ma il vero punto di forza è la possibilità di sfruttare la fotocamera principale e grandangolare da 12 megapixel (ora con un nuovo sensore più luminoso) anche per i selfie. Questo è possibile grazie al piccolo schermo esterno, più che sufficiente però per inquadrarsi al meglio.

Samsung Galaxy Z Fold 3 / Z Fold 4

La terza e la quarta versione di Galaxy Z Fold sono tue prodotti di eccellenza. Essendo uno smartphone che si può "aprire" possiamo sfruttare lo schermo esterno come mirino per i nostri selfie. Questo smartphone permette infatti a tutti gli effetti di sfruttare tutta la qualità dei sensori principali grazie all'ampissimo schermo esterno.

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell'acquisto.

Come scegliamo i migliori smartphone per fotocamera frontale?

Per trovare il prodotto giusto potete fare affidamento su alcuni aspetti fondamentali, in grado di fornire sin da subito un quadro abbastanza chiaro di quello che offre lo smartphone, pensando in particolare alla qualità della sua fotocamera selfie. Proprio questi aspetti sono stati quelli che abbiamo tenuto in massima considerazione nella scelta dei dispositivi da inserire nella nostra lista, dunque li riportiamo qui di seguito spiegando in dettaglio la loro importanza.

  • Sensore: il cuore del comparto fotografico, l'elemento che raccoglie la luce e la trasforma in dati digitali, poi elaboratori dal software del dispositivo. Avere un buon sensore fotografico è il primo passo per ottenere scatti di qualità, anche se spesso non è sufficiente. I megapixel contano, e non poco, ma conta anche la capacità di saperli gestire al meglio.
  • Ottica: avere un'ottica luminosa – valore di apertura basso – è una buona notizia, ma avere due ottiche con diversa lunghezza focale è ancor meglio, perché è possibile gestire situazioni diverse scegliendo l'angolo di campo più adeguato.
  • Tecnologia: in questa categoria ricadono tutti i sensori e le altre funzionalità hardware dedicate al miglioramento degli scatti o degli altri strumenti utilizzabili con la fotocamera frontale, come ad esempio il riconoscimento facciale. Avere uno scanner 3D è un valido aiuto sia per lo sblocco che per gli effetti creativi sui selfie, ma solo in pochi possono vantare queste funzionalità.
  • Software: aspetto importantissimo quando si tratta di smartphone con sensori frontali non molto prestanti, spesso può fare la differenza tra uno scatto con colori impastati ed un selfie da social-star. L'ottimizzazione software ha subito un netto miglioramento generale negli ultimi anni, grazie all'integrazione dell'intelligenza artificiale e di altre tecnologie di elaborazione, ma bisogna saperla utilizzare al meglio per ottenere selfie di altissima qualità.
  • Funzioni: la maggior parte degli smartphone di aziende cinesi puntano sull'ormai arcinoto effetto bellezza, integrato nativamente su molti prodotti, ma non mancano altri effetti creativi semplici da usare, come quello per la sfocatura dello sfondo. Da non dimenticare anche il supporto agli avatar animati, disponibile solo su alcuni particolari modelli.
Mostra i commenti