Miglior soundbar – Novembre 2019

La nostra lista delle migliori soundbar di novembre 2019.

Fino a qualche anno fa, nelle case di molti italiani si potevano trovare sistemi surround composti da tante piccole casse audio sparse per tutto il salotto, capaci di creare un’esperienza sonora molto coinvolgente durante la visione di film e serie TV. Il difetto principale di tali impianti era l’ingombro: chi aveva una stanza non troppo grande, magari già occupata da tanti mobili e arredamenti, faceva fatica a trovare lo spazio per posizionare i diffusori (e i relativi cavi di collegamento) del sistema audio, che dovevano essere collocati in posizioni ben determinate per ottenere un effetto surround di buona qualità.

Per fortuna in tempi recenti sono arrivate le soundbar, dei piccoli accessori da collegare a televisori e monitor diventati ben presto la salvezza per chi vuole un buon suono senza riempirsi la casa di speaker in ogni angolo. Grazie a questi nuovi sistemi audio, spesso costituiti da una singola unità, è possibile creare un effetto surround virtuale molto simile a quello dei migliori impianti 5.1 o 7.1, ottenendo un’esperienza sonora di alta qualità durante la visione dei propri contenuti preferiti alla TV.

LEGGI ANCHE: Migliori cuffie Bluetooth

Esistono tanti tipi di soundbar e soundbase, prodotte dalle più rinomate aziende tecnologiche come Samsung, Bose, Sonos, Yamaha, Sony e LG. Per questo, nella nostra guida vogliamo fornire tutti i consigli necessari per un acquisto consapevole, mettendo in risalto pregi e difetti dei migliori articoli sul mercato e proponendo anche qualche dispositivo meno noto. La maggior parte dei prodotti descritti si può facilmente trovare nei negozi fisici delle principali catene di elettronica – MediaWorld, Unieuro, Trony e altri – ma se volete risparmiare qualche euro vi consigliamo di sfruttare le offerte dei grandi store online, come Amazon e ePRICE.

TUTTO SUL BLACK FRIDAY

OFFERTE SU AMAZON

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Come scegliamo le migliori soundbar?

Giudicare la qualità audio è sempre molto difficile, anche perché gran parte della valutazione è soggettiva, basata sui gusti specifici dell’utente. Esistono, però, alcuni parametri tecnici e funzionali che non possono essere messi in discussione e che, dunque, rappresentano una buona cartina di tornasole per poter valutare un prodotto.

Nel caso delle soundbar, abbiamo tenuto conto di alcuni fattori fondamentali, che possono essere utilizzati come linee guida nel confronto dei vari articoli menzionati nella nostra lista. Li riportiamo qui di seguito con una breve spiegazione del loro significato, utile anche a comprendere come funzionano le soundbar e quali sono le loro capacità principali.

  • Design: il primo parametro al quale badare è il numero di elementi che costituiscono la soundbar. Le più semplici ed economiche si presentano come una singola unità, con un numero variabile di speaker interni, mentre altre prevedono il subwoofer o altri diffusori a parte. Esistono soundbar attive, magari con subwoofer integrato, e passive, le quali necessitano di alimentazione e driver esterni.
  • Tecnologia: per ottenere una resa sonora di alto livello è quasi fondamentale il supporto alle più moderne tecnologie audio, come Dolby Atmos, DTS e aptX.
  • Connettività: una buona soundbar deve integrare una buona quantità di porte analogiche e digitali, incluse le USB. Meglio ancora se ci sono anche Bluetooth e NFC, in modo da poter effettuare un collegamento senza fili per i dispositivi mobili.
  • Potenza: questo parametro esprime il volume massimo che una soundbar può raggiungere, misurato in termini di Watt. Dipende da vari fattori, come ad esempio il numero di elementi che compongono il sistema.
  • Funzionalità: avere un ottimo hardware non assicura un’esperienza perfetta. Le migliori soundbar devono anche curare la parte software, estendere la compatibilità con altri sistemi audio e integrare qualche funzione aggiuntiva, come il supporto per Google Assistant e Alexa o la compatibilità diretta con servizi di streaming come Spotify o Tidal.

Quali sono le migliori soundbar?

Per non perdervi tra i tantissimi articoli proposti da Amazon, ePRICE, MediaWorld o Unieuro, abbiamo organizzato la nostra lista in varie categorie. In questo modo è più comodo individuare direttamente la sezione d’interesse e capire quale prodotto rispecchi maggiormente le proprie aspettative.

Migliori soundbar economiche

Le soundbar sono solitamente prodotti abbastanza costosi, come molti altri articoli del settore audio. In questa categoria proponiamo alcune soluzioni che possono assicurare un suono piacevole senza dilapidare il vostro conto in banca. Quasi tutte le soundbar qui di seguito hanno un design a singola unità e sono consigliabili solo come alternativa agli speaker integrati nel televisore. Se volete godere di un’esperienza surround di livello, dovete salire di prezzo.

Xiaomi Mi TV Soundbar

La soundbar di Xiaomi non poteva proprio mancare nella nostra lista. Ancora una volta l’azienda cinese è riuscita a realizzare un prodotto dall’ottimo rapporto qualità prezzo, che ora si trova al di sotto dei 100€. Il dispositivo è una singola unità e monta 8 speaker: 2 treble, 4 radiatori passivi e 2 woofer. Gli ingressi supportati sono ottico, SPDIF, coassiale, e jack da 3,5 mm. Anche qui manca la porta HDMI, ma c’è il Bluetooth. Inoltre, ci sono diversi profili sonori ottimizzati per film, videogiochi, musica o altri contenuti.

JBL Bar Studio

JBL è un marchio abbastanza conosciuto nel mondo audio e anche nel settore soundbar ha prodotto alcuni dispositivi di buon livello. Questa Bar Studio si propone come un’ottima scelta per la fascia bassa: è simile ai prodotti precedenti, sempre a singola unità, ma ha anche la porta HDMI e un ingresso USB. L’aspetto è molto elegante, con un design solido e 4 pulsanti fisici sulla parte superiore. Il telecomando incluso aiuta a controllare al meglio il volume e gli altri settaggi.

Yamaha YAS-105

La prima soundbar Yamaha di questa guida ha un rapporto qualità-prezzo davvero elevato e si pone come una delle migliori per quanto riguarda la fascia economica. Ha un design a singola unità, una potenza di 120 W e bassi profondi grazie alla tecnologia Bass Reflex Port. La connettività è buona, grazie agli ingressi ottico e coassiale, ma c’è anche il supporto al Bluetooth e alla tecnologia Dolby Digital. Purtroppo manca un ingresso HDMI, ma anche in questo caso è presente un telecomando in confezione.

Migliori soundbar a meno di 500€

Nella fascia media iniziamo a trovare le prime soundbar con subwoofer esterno, la connettività si amplia ed entra in gioco il supporto per Wi-Fi e Bluetooth, spesso ben integrato anche con altri servizi software. Abbiamo scelto di consigliarvi alcuni articoli a marchio Bose, Yamaha e Sonos, che ritroveremo anche più avanti nella lista, ma c’è anche una soluzione per utilizzi più specifici, come quella di Razer.

Bose Solo 5 TV

Una soundbar specializzata per i contenuti televisivi, ma non solo. La proposta di bose è minimale, con un design a singola unità, un telecomando dedicato e pochi fili da collegare, utilizzando gli ingressi coassiale, analogico o ottico. Non manca la connettività Bluetooth, ma soprattutto ci sono tante modalità per ottimizzare l’audio dei contenuti trasmessi, in particolare quello per il miglioramento dei dialoghi.

Razer Leviathan

Per chi non è interessato a film o programmi TV, ecco la sounbar di Razer. Come da tradizione dell’azienda, si tratta di un prodotto da gaming, pensato per offrire un audio di alto livello per tutti i giocatori che non vogliono indossare cuffie. Per poterci riuscire, l’azienda si è ingegnata non poco, realizzando una base compatta e un subwoofer esterno, entrambi dotati di buona potenza. Gli ingressi disponibili sono ottico, coassiale e analogico, c’è il supporto al Bluetooth e all’NFC, sono integrate anche le tecnologie Dolby Digital e aptX.

Yamaha MusicCast YAS-306

Questa soundbar di Yamaha è più tradizionale, ha un design a singola unità e promette un suono di altissima qualità grazie alla tecnologia AirSurround Xtreme. La potenza arriva a 120 W, ci sono diversi tipi di ingressi e il supporto Bluetooth, ma soprattutto è presente la funzionalità MusicCast, che aiuta a creare dei sistemi multiroom utili non solo per la visione televisiva.

Samsung HW-N650

Anche questa soundbar Samsung ha un design particolare, con un aspetto spiovente verso la parte posteriore. Si accompagna con un subwoofer wireless esterno: insieme permettono di ottenere un surround 5.1 di buona qualità, con una potenza complessiva di 360 W. Gli ingressi sono ottico, analogico e HDMI, ma non mancano Wi-Fi e Bluetooth. Ci sono il supporto per DTS 2.0 e Dolby Digital 2.0, tante modalità di ottimizzazione del suono, telecomando integrato e compatibilità con app per smartphone.

Sonos Beam

La soundbar Sonos è potentissima, con un’uscita complessiva a 220 W, ma integra anche alcune funzionalità molto smart, come il supporto ad Amazon Alexa e la compatibilità con AirPlay. Ciò significa che è possibile controllarla tramite i comandi vocali dell’assistente Amazon, avviando direttamente tutti i servizi digitali supportati. La parte connettività prevede ingressi HDMI, ottico ed Ethernet, oltre al supporto per il Wi-Fi. Attenzione alla mancanza del Bluetooth. vera pecca di questo modello.

Migliori soundbar a meno di 1.000€

È certamente questo il gruppo più interessante quando si parla di soundbar, visto che tra 500€ e 1.000€ si possono trovare articoli per tutti i gusti e per tutte le esigenze. In questo caso abbiamo inserito soundbar con e senza subwoofer esterno, in grado di essere versatili ed avere un’ottima resa sono con ogni tipo di contenuto. Alcune soluzioni possono presentare piccole pecche, opportunamente segnalate, ma si tratta sempre di prodotti di alto livello.

Yamaha MusicCast BAR 400

Altro prodotto Yamaha e altro salto in alto a livello di prestazioni. In questo caso si tratta di un sistema soundbar più subwoofer esterno wireless, con supporto allo standard DTS Virtual:X, funzione multiroom e modalità Clear Voice per ottimizzare i dialoghi. La potenza è di 130 W totali, mentre è ampia la parte connettività: Bluetooth, Airplay, HDMI, Ethernet, oltre agli ingressi analogico e ottico. Non manca la compatibilità con i controlli vocali di Amazon Alexa e l’integrazione dei più noti servizi di streaming musicale.

Denon HEOS Bar

Forse una delle soundbar più belle tra quelle qui proposte, la HEOS Bar ha un design futuristico ed è completamente wireless. Oltre alle porte ottiche e coassiali, integra ben 4 ingressi HDMI ed altre porte USB ed Ethernet. Ha 6 speaker interni, che permettono di realizzare un suono surround 5.1, si può controllare via telecomando o via app ufficiale. È compatibile con i principali servizi di streaming musicale.

Bose Soundbar 700

La soundbar Bose 700 fa della versatilità la sua dote principale, unita comunque ad un’ottima resa sonora. Ha un design molto pulito, con una feritoia superiore che migliora l’uscita dei suoni, ed ha tante porte sul retro: analogiche, ottiche, Ethernet e HDM ARC. Integra Wi-Fi e Bluetooth, dunque può connettersi ai dispositivi mobili o riprodurre direttamente musica da servizi in streaming come Spotify e Amazon Music. Si può controllare dall’app Bose ufficiale o tramite Amazon Alexa.

Migliori soundbar top gamma

Se siete audiofili e volete il massimo dell’esperienza sonora, qui trovate pane per i vostri denti, o meglio frequenze per le vostre orecchie. La categoria delle soundbar top include alcuni tra i migliori esponenti del settore, prodotti da marchi prestigiosi e capaci di soddisfare tutte le esigenze. Per sfruttarle al meglio ovviamente è necessario dare in pasto contenuti audio di altissima qualità, mentre per l’acquisto dovrete investire cifre molto elevate.

Yamaha YSP-2700

Uno dei prodotti Yamaha più completi della gamma soundbar. L’elemento principale ha un design elegante e curato nei dettagli, anche se si distingue per la sua larghezza. C’è anche un subwoofer wireless attivo esterno, che aumenta la potenza dei bassi. Grazie a questa potenza di fuoco è possibile creare un surround 7.1 di altissima qualità, proiettato in tutta la stanza tramite 16 diffusori. Ci sono ingressi e connettività per tutti i gusti, compresi WiFi, Airplay e Bluetooth, e non manca la compatibilità con gli standard DTS e Dolby Digital. Come ciliegina sulla torta, ci sono anche un telecomando fornito in confezione e il supporto al sistema multiroom MusicCast.

Sony HT-ST5000

Questa soundbar Sony si pone ai vertici della categoria, offrendo un audio di livello top sotto ogni punto di vista. Ha un subwoofer wireless esterno, riesce a creare un’esperienza surround 7.2.1 ed è compatibile con Dolby Atmos ed audio ad alta risoluzione. Integra diverse modalità di ottimizzazione audio, supporta Wi-Fi e Bluetooth e si connette a Spotify e tanti altri servizi di musica streaming. Ha un telecomando incluso in confezione, ma si può controllare anche tramite app per smartphone.

Migliori soundbar con subwoofer integrato

Per chi ha bisogno di prodotti compatti e non vuole altri elementi in giro per la casa, le soundbar con subwoofer integrato rappresentano la miglior soluzione possibile. Il design prevede una singola unità, ma in questo caso la qualità sonora è di altissimo livello, così come il costo in alcuni casi specifici. Per fortuna abbiamo incluso articoli di appartenenti a diverse fasce di prezzo, così potrete decidere quanto investire.

Q Acoustics Media 4

Il design di questa soundbar Q Acoustics è molto diverso dagli altri, visto che il dispositivo adotta una forma a base trapezoidale. Ha un subwoofer incorporato, un’ottima risposta in frequenza e una potenza di 100 W. Supporta Wi-Fi e Bluetooth, con compatibilità per lo standard aptX. Si può collegare tramite ingressi analogici, coassiali o ottici. Manca la porta HDMI e non ci sono particolari funzioni smart.

Sonos Playbase

Più che una soundbar, questa è una vera e propria soundbase, vale a dire un dispositivo lungo e largo, dalla forma più estesa rispetto agli altri prodotti descritti. Questo gli permette di ottenere un suono più profondo, con bassi intensi e un’ottima resa sonora. La vera pecca è che supporta solo un ingresso ottico e una porta Ethernet, ma si può collegare in Wi-Fi ad altri prodotti Sonos. Non manca la compatibilità con Spotify, Amazon Music e tanti altri servizi streaming.

Yamaha YSP-5600

Il meglio del meglio per quanto riguarda la soundbar, come denota anche il prezzo di listino, che su alcuni store supera anche i 2.000€. Questa soundbar Yamaha ha una potenza di 128 W complessivi, ha un subwoofer integrato e riproduce suoni surround 7.1. È compatibile con DTS, Dolby Digital e tanti altri standard, supporta Wi-Fi, Bluetooth e AirPlay, ha un gran numero di porte: ottiche, coassiali, analogiche e ben 5 HDMI.

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

DA NON PERDERE

Se cercate prodotti differenti dalle soundbar, eccovi qualche alternativa: