Migliori Dash Cam – Novembre 2018

La nostra lista delle migliori dash cam di novembre 2018.

CONSIGLIATO: BLACK FRIDAY 2018

Il fine ultimo del progresso tecnologico è di migliorare la vita quotidiana delle persone. Un obiettivo che è possibile raggiungere non soltanto inventando approcci innovativi e creando nuove esigenze da soddisfare, ma anche rendendo più semplici, immediate e sicure alcune attività già da tempo parte integrante della routine di tutti. Le dash cam rientrano proprio in quest’ultima categoria, dato che il loro scopo è quello di fornire una testimonianza chiara e oggettiva nel caso sfortunatamente incappassimo in un sinistro stradale, sollevandoci dal pensiero di dover dimostrare il reale svolgimento dei fatti.

Cos’è una dash cam?

A questo punto forse vi starete domandando che cosa sia davvero una dash cam. Come suggerito dalla locuzione stessa (abbreviativo di dashboard camera), si tratta di una videocamera che normalmente si installa nella parte interna del parabrezza di un automobile, con l’obiettivo rivolto verso la strada.

Il suo scopo è di registrare tutto ciò che accade durante le nostre sessioni di guida, utile sia a fini intrattenitivi – grazie alla possibilità di creare divertenti filmati dei propri viaggi automobilistici – sia soprattutto nello sfortunato caso di un incidente, per offrire alle forze dell’ordine e alle assicurazioni una ricostruzione più chiara della dinamica, diminuendo il rischio di essere accusati ingiustamente.

Tutte le dash cam offrono una registrazione continua che inizia al momento della loro accensione, o dell’accensione dell’automobile stessa. Non è tuttavia necessario possedere una memoria (micro SD) molto ampia, perché sono in grado di sovrascrivere automaticamente i segmenti di filmato più vecchi. In caso di incidente però, l’accelerometro integrato nelle dash cam permette loro di capire di dover mantenere salvato e al sicuro quel dato filmato, perché l’utente ne avrà sicuramente bisogno per chiarire la dinamica del sinistro.

Dash cam, è legale in Italia?

Al momento non esiste una norma specifica che regolamenti e disciplini l’utilizzo delle dash cam in Italia, ciò significa che le prove fornite dai filmati delle dash cam possono essere contestate dalla controparte e che sta nella discrezione del giudice accogliere i filmati come prove. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, l’utilizzo delle dash cam viene accolto con favore, giudicato come una pratica di maggiore prudenza da parte del guidatore, dunque preso in considerazione per dirimere i casi di carattere civile e penale.

Per quanto riguarda invece l’opportunità di installare una dash cam nella propria automobile, anche in questo caso non esiste una norma che lo vieti, a patto però che vengano rispettate le regole relative alla privacy delle persone. I filmati che riprendono soggetti terzi, non potranno infatti essere divulgati (nemmeno sui social network) e in generale il proprietario di una dash cam sarà chiamato a farne un uso strettamente personale.

Dash cam e assicurazione: ci sono dei vantaggi?

Attualmente le assicurazioni italiane non prevedono sconti sulla polizza assicurativa nel caso un automobilista installi una dash cam di propria scelta sulla sua vettura. Non è escluso che in futuro, a seguito di aggiornamenti delle normative, la situazione possa cambiare, ma al momento l’utilizzo di una dash cam rimane a discrezione degli utenti che desiderano una sicurezza in più quando si trovano alla guida.

Come scegliamo le migliori dash cam?

Noi di SmartWorld abbiamo iniziato ad interessarci alle dash cam diversi anni fa, come sempre attratti da nuovi dispositivi tecnologici che possano rendere più smart il nostro quotidiano. Nel tempo abbiamo quindi messo alla prova diversi modelli, accumulando una dote di esperienza che ci ha consentito di individuare le migliori dash cam sul mercato e dunque di consigliarvele. In particolare, tra le caratteristiche che valutiamo sempre con cura prima di includere una dash cam nella nostra lista, possiamo annoverare:

  • Qualità dell’immagine: la funzione primaria di una dash cam è di registrare filmati di ciò che accade sulla strada, dunque sarà necessario che la risoluzione video sia adeguata (ormai i 1.080p sono il minimo sindacale) anche per eventuali crop delle immagini, che gli FPS garantiscano una fluidità costante del video, che il sensore sia capace anche di riprese notturne o in condizioni meteo sfavorevoli, che la messa a fuoco non sia ballerina e che il rumore digitale sia contenuto.
  • Campo visivo: esistono dash cam con obiettivi più o meno grandangolari, che corrisponde alla capacità di includere nel campo dell’immagine più o meno elementi della strada che stiamo percorrendo.
  • Dash cam multiple: alcuni modelli offrono in bundle due dash cam, per chi cercasse la massima sicurezza, avendo la possibilità di registrare non soltanto ciò che avviene sulla strada dinnanzi a noi, ma anche alle nostre spalle.
  • Alimentazione e batteria: la dash cam è un dispositivo pensato per la registrazione continua dei video, dunque è impensabile che possa essere alimentato solo da una batteria. Infatti alcuni modelli ne sono del tutto privi, funzionando solo tramite la corrente fornite dalla presa accendisigari dell’auto, anche per evitare surriscaldamenti delle batteria. Tuttavia, la batteria può anche tornare utile in alcuni frangenti, dunque la sua presenza o assenza è un dettaglio da valutare e sottolineare.
  • Display: non tutte le dash cam sono dotate di display, che tuttavia risulta utile non tanto per controllare in presa diretta ciò che viene registrato, quanto piuttosto in fase di installazione e posizionamento dell’inquadratura, senza dover per forza ricorrere al collegamento ad un dispositivo esterno (come lo smartphone).
  • Supporto e montaggio: alcuni modelli di dash cam includono in confezione sia un supporto adesivo, sia un supporto a ventosa, lasciando libera scelta all’utente. Il vantaggio del supporto adesivo è la sua maggiore stabilità e adesione nel tempo, ma nel caso voleste levarlo potrebbe crearvi problemi di residui appiccicosi. Il supporto a ventosa in alcuni casi può risultare meno stabile, ma è molto più pratico da levare e rifissare all’occorrenza.

Dash cam su Amazon, ePrice, GearBest, negozi: dove posso acquistarle?

Negli ultimi tempi, il mercato delle dash cam è in rapida ascesa, merito dei produttori che stanno affinando sempre di più i loro dispositivi e di altri che si stanno cimentando nel settore, ampliando la possibilità di scelta per gli utenti. Per questo motivo, potrete acquistare le migliori dash cam direttamente dai vostri e-commerce preferiti, specialmente Amazon, ma anche su ePrice e altri ancora. Anche GearBest risulta piuttosto fornito, ma occorre fare attenzione ai modelli da scegliere, evitando di farsi attrarre da prezzi troppo bassi e dunque da dispositivi acerbi e poco funzionali. La nostra lista vi aiuterà anche in questo.

Il mercato delle dash cam sembra invece procedere a rilento nei punti vendita della grande distribuzione di elettronica. Da MediaWorld, Unieuro, Euronics, Trony, Expert e via dicendo, rischiate di trovare una scelta piuttosto limitata, o addirittura di rimanere a mani vuote. Per questo tipo di dispositivi quindi, ancora giudicati di nicchia dal grande pubblico, vi consigliamo di acquistare online.

Dash cam: i prezzi

Le prime dash cam uscite sul mercato erano piuttosto costose, come sempre accade ai primi modelli appartenenti ad una nuova tipologia di prodotti. Nel tempo però, il mercato delle dash cam si è ben diversificato, continuando ad offrire modelli costosi ma sempre più ricchi di funzionalità e dalla qualità sempre maggiore, affiancati da modelli più basilari che possono essere anche estremamente economici.

La migliore dash cam per voi sarà dunque quel modello che saprà essere il giusto compromesso fra il budget a disposizione e le caratteristiche che cercate. E state sicuri che fra la nostra lista, che abbiamo scelto di ordinare proprio per fasce di prezzo, troverete ciò che più soddisfi le vostre esigenze.

Migliori dash cam per fascia di prezzo

Dash cam sotto i 50€

Se vi state avvicinando per la prima volta al mondo delle dash cam e non avete intenzione di svenarvi prima di capire se questa tipologia di dispositivi possa fare al caso vostro, qui sotto trovate i migliori modelli accessibili davvero a tutte le tasche.

Xiaomi Yi Dashcam

Presente sul mercato da diverso tempo, i suoi punti di forza sono la buona qualità dell’immagine e la risoluzione 1.080p, l’ampio display da 2,7 pollici (purtroppo non touch), la grande semplicità d’uso e soprattutto il prezzo di vendita alla portata di tutte le tasche. Per approfondire pregi e difetti di Xiaomi Yi Dashcam vi rimandiamo alla nostra recensione completa, mentre qui sotto trovate i link per l’acquisto.

Yi Mini Dash Cam

Una soluzione ancora più piccola e compatta della precedente, nata per essere ultra economica, scendendo a compromessi in termini di qualità generale. Da segnalare anche l’installazione tramite adesivo che, come abbiamo visto, può essere un pro o un contro, in base alle vostre esigenze. Anche in questo caso l’abbiamo già recensita per voi, dunque potete trovare un parere più approfondito prima dell’acquisto.

SuperEye Dash Cam

Fra le dash cam economiche più apprezzate dagli utenti su Amazon, questo modello firmato SuperEye fa del sensore Sony IMX323, con apertura f/2.2 per buone riprese notturne, un vero vanto. Troviamo inoltre l’irrinunciabile ripresa video in 1.080p con angolo di 170° e l’inclusione in dotazione sia di un attacco a ventosa, sia adesivo.

Dash cam sotto i 100€

Saliamo un po’ di prezzo arrivando a dash cam sempre piuttosto economiche e alla portata di tutti, ma preferibili da chi vuole iniziare a scendere a minori compromessi, specialmente in termini di qualità nella registrazione video, a tutto vantaggio di risultati migliori.

AUKEY Dash Cam DR01

AUKEY è un marchio molto celebre su Amazon, di cui potrete in passato aver acquistato qualche accessori per ricaricare il vostro smartphone, oppure dispositivi audio di vario genere. Da qualche tempo, il produttore ci è cimentato anche nel settore delle dash cam, con questa soluzione economica che non rinuncia a tutto ciò che serve allo scopo. A partire dalla ripresa video in 1.080p con angolo di 170°, una modalità per la registrazione in notturna, fino ad arrivare ad un pratico display da 2 pollici.

EZVIZ S2

Di recente abbiamo provato per voi EZVIZ S2, una videocamera che già a prima vista risulta più vicina ad una action cam che ad una dash cam. E in effetti si tratta di un dispositivo dalla doppia anima, da utilizzare durante le vostre sessioni sportive preferite, ma anche in automobile sfruttando la ripresa video a 1.080p e 60 FPS. In dotazione non sono presenti accessori per fissarla al parabrezza ed utilizzarla allo scopo, ma potete rimediare separatamente. Una soluzione versatile, che in un colpo solo vi consegnerà idealmente due tipologie di videocamere – il tutto ad un prezzo decisamente abbordabile.

AUKEY Dash Cam DR02 J

Ecco un’altra dash cam firmata AUKEY, questa volta capace addirittura di registrazioni video in 4K HDR, con angolo di 157° e con una modalità notturna sostenuta dall’apertura f/2.0 del sensore. Non aspettatevi qualità vicine ai modelli più costosi, ma senza dubbio l’eccellente risoluzione può tornare comodo per effettuare crop dell’immagine. Un dettaglio più unico che raro nella fascia di prezzo.

Yi Ultra Dash Cam

Arriviamo alla miglior dash cam realizzata da Xiaomi / Yi. La grande differenza risiede nella possibilità di registrare video alla risoluzione massima di 2,7K a 30 FPS, ma si possono raggiungere anche i 60 FPS accontentandosi del 1.080p. Sono presenti anche i comandi vocali e la semplicità d’uso la rende alla portata di tutti. Per maggiori informazioni potete consultare la nostra recensione.

Dash cam sotto i 200€

Saliamo ancora di prezzo e iniziamo ad incontrare marchi molti prestigiosi, fra cui spicca soprattutto Garmin, fra i pionieri di questo settore. L’esperienza accumulata negli anni e il suo nome sinonimo di garanzia possono far dormire sonni tranquilli chi intende investire una cifra un po’ più alta, per avere fra le mani un prodotto dalla qualità più elevata e funzioni software più ricche.

ASUS RECO Smart Cam

All’indiscutibile qualità costruttiva e di immagine, ASUS ha voluto aggiungere anche qualche tocco aggiuntivo per arricchire l’esperienza di utilizzo. In particolare è da segnalare la possibilità di rivedere subito i contenuti registrati e condividerli rapidamente, anche utilizzando il cloud gratuito (per un anno) da 500 GB di ASUS. La registrazione video è in risoluzione 1.080p, ma il grandangolo a 150° e l’apertura f/1.8 (per immagini eccellenti anche di notte) garantiscono una qualità sopra la media.

Garmin Dash Cam 45

L’attuale base di gamma di Garmin, offre tutto ciò che serve per avvicinarsi al mondo delle dash cam, affidandosi ad un marchio di sicura fama. Troviamo la registrazione video in 1.080p grazie al sensore da 2,1 megapixel che si comporta bene anche in condizioni di scarsa illuminazione, il modulo GPS integrato, la connettività Wi-Fi e un comodo display da 2 pollici. Non mancano poi il sensore di collisione e l’allarme per il superamento di corsia.

Garmin Dash Cam 55

Dal modello base si differenzia esteticamente soltanto per l’anello arancione che circonda l’obiettivo della videocamera, ma soprattutto per il sensore da 3,7 megapixel che consente riprese video a 1.440p. È inoltre possibile interagire con Garmin Dash Cam 55 tramite comandi vocali ed è anche presente un database di autovelox e telecamere semaforiche.

Garmin Dash Cam 65W

Anche in questo caso le differenze non risiedono tanto nell’estetica, del tutto simile agli altri due modelli, quanto piuttosto nella sostanza. La risoluzione torna a 1.080p, ma la ripresa questa volta è ultra grandangolare, con un angolo addirittura di 180°, che vi consentirà di non perdere nemmeno un dettaglio di tutto ciò che accade sulla strada. Anche Garmin Dash Cam 65W conferma tutte le funzionalità aggiuntive degli altri modelli della gamma.

Dash cam 300€

Arriviamo a cifre importanti, per utenti che non si accontentano di sondare il mercato delle dash cam con dispositivi dalle potenzialità limitati, oppure che si sono già fatti le ossa con prodotti economici e sono desiderosi di fare il salto di qualità. Troverete qui sotto una selezione di modelli dotati di funzionalità più avanzate, migliore qualità video e persino bundle che includono più di una unità, per un monitoraggio completo anche di ciò che accade dietro di voi.

Nextbase 612 GW

Questa dash cam vanta la registrazione video in 4K con angolo di 150° e già questo basterebbe per giustificare un prezzo che inizia ad essere importante. Troviamo anche il GPS integrato, così come il Wi-Fi e persino il display touchscreen. Degno di nota anche un look più rifinito ed elegante rispetto alle soluzioni più tradizionali.

Thinkware F770

Ecco finalmente il primo modello di dash cam che include due unità, la seconda delle quali utile per registrare video di ciò che accade nell’area posteriore del vostro veicolo. La fotocamera principale è invece una 2,19 megapixel, capace di registrare in 1.080p con una visuale di 140°. Non manca poi una modalità per la visione notturna, che aumenta la qualità in condizioni di scarsa illuminazione, grazie alla tecnologia Image Signal Processing.

Dash cam Pro sotto i 500€

Se siete appassionati incalliti di prodotti tech e cercate sempre il massimo possibile per ogni tipologie di prodotto, le cosiddette dash cam pro fanno al caso vostro. Si tratta di modelli che svolgono tutti i compiti delle dash cam più tradizionali, aggiungendo però una qualità di registrazione video di altra categoria e tante chicche aggiuntive per veri geek. I prezzi salgono, ma per chi cerca solo il meglio, ne vale la pena.

Garmin nüviCam

Garmin nüviCam è un dispositivo completissimo, che integra non soltanto una dash cam di qualità, ma anche un GPS avanzato, un sistema di sicurezza e un vivavoce bluetooth. Il prezzo quindi è alto, ma commisurato alle maggiori potenzialità offerte. Noi l’abbiamo anche recensita, quindi se voleste farmi un’idea più approfondita, date un’occhiata al nostro parere.

Thinkware F800

Se cercate il massimo della sicurezza, la dash cam F800 firmata Thinkware fa al caso vostro. Non è infatti soltanto presente un’unità principale con registrazione video full HD e modalità Super Night Vision 2.0, per non incontrare alcun problema anche durante le sessioni di guida notturne, ma anche una seconda unità da installare sul lunotto posteriore, che vi guardi le spalle e registri tutto anche in caso di un eventuale tamponamento subito.

BlackVue DR900S

Si tratta probabilmente della miglior dash cam attualmente in commercio, prodotta da BlackVue, marchio che nel tempo ha saputo conquistarsi la fiducia degli appassionati del settore. La risoluzione dei video raggiunge il 4K (a 30 FPS), quindi ideale anche per effettuare crop dell’immagine e poter ricostruire con estrema chiarezza la dinamica di un eventuale incidente. Da segnalare anche la modalità notturna, l’angolo di ripresa di 162°, GPS e Wi-Fi integrati e la presenza dell’upload gratuito sul cloud di BlackVue. Ultima chicca: i filmati ottenuti sono in codec H.265.

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

DA NON PERDERE

Se cercate prodotti differenti dalle dash cam, eccovi qualche alternativa: