5G: siti, app e mappe per sapere se c’è la copertura

5G: siti, app e mappe per sapere se c’è la copertura
SmartWorld team
SmartWorld team

Abbiamo compiuto incredibili progressi nella tecnologia wireless in poco più di 40 anni. Siamo infatti sul punto di passare in via definitiva alla quinta generazione della comunicazione wireless: il 5G. Il nuovo standard trasformerà profondamente le telecomunicazioni aprendo la strada alla rete delle generazioni future che includerà più dispositivi e consentirà comunicazioni a velocità più elevate.

Il 5G risolverà il problema con innovazioni in tre aree chiave: connettività, latenza e larghezza di banda. La connettività riguarda il numero di dispositivi che possono comunicare tra loro, e sono già più di cinque miliardi. Per latenza o tempo di risposta si intende il tempo che impiega un dispositivo, tra l'invio e la ricezione dei dati, ovvero il tempo necessario per trasmettere in rete una pluralità di dati ad un'altra persona. Una maggiore larghezza di banda per il 5G consentirà velocità di download molto elevate per nuove applicazioni, come lo streaming video a 360 gradi. Con la tecnologia che galoppa, quali sono siti, app e mappe per sapere se c'è la copertura 5G.

5G: mappe, app e siti per controlla la copertura

Una delle prime mappe da segnalare per controllare la copertura 5G è quella di nPerf. Riporta infatti sia le antenne presenti in Italia e sia quelle degli Stati esteri. Il servizio si basa sui dati rilevati dagli utenti che utilizzano l'app nPerf sui loro smartphone per testare la qualità e la velocità della rete. Speedtest verifica la copertura 5G sulla basa dei test di velocità effettuati dagli utenti del servizio Ookla. Tra l'altro, l'accuratezza di questa mappa può essere migliorata con un contributo personale ovvero un test nella propria zona di residenza, scaricando l'app per Android o per iOS.

Ecco quindi il sito Copertura5g.it che si basa sulle segnalazioni degli utenti. Proprio per questa ragione non è completamente affidabile molte antenne possono mancare. Il tutto senza dimenticare che la tecnologia 5G non è ancora completamente diffusa nel territorio nazionale e gli operatori stanno adeguando le loro antenne.

La mappa delle antenne di Vodafone per sapere se c’è la copertura 5G

Spostandoci dalla parte degli operatori telefonici, scopriamo che tra i carrier da segnalare c'è Vodafone. Non solo perché è stato il primo a lanciare in Italia il servizio 5G. Ma anche perché ha lanciato una pagina dedicata con mappa interattiva con cui venire a conoscenza a colpo d'occhio della copertura attuale di rete 5G Vodafone.

Il funzionamento è molto semplice in quanto è sufficiente premere sul pulsante 5G per vedere la copertura 5G. La piattaforma web indica i comuni coperti dal segnale. Di interessante c'è anche un altro aspetto ovvero la possibilità di verificare la copertura di rete anche via mobile. Gli strumenti da utilizzare sono l'app di Vodafone sviluppata per smartphone e tablet equipaggiati con sistema operativo Android e quella messa a punto per iOS ovvero per iPhone e iPad.

Dal punto di vista operativo, occorre andare nel menu e poi nella sezione Mappe di copertura. Qui viene visualizzata una cartina interattiva. Basta infatti fare tap su un punto della mappa - ad esempio la posizione attuale o un'altra - per scoprire da quale rete è raggiunto ovvero se è presenta la copertura 5G.

WindTre, la mappa delle antenne per sapere se c’è la copertura 5G

Da un operatore all'altro, anche WindTre propone la propria mappa con la copertura 5G. Agli utenti basta inserire la città o l'indirizzo di residenza per verificare la copertura di zona e selezionare il tipo di rete da controllare, 5G incluso.

A differenza di quanto abbiamo visto con Vodafone, in questo caso non è disponibile l'app proprietaria di WindTre, ma OpenSignal per Android e iOS rappresenta una buona alternativa. Consente infatti di verificare in quale direzione è presente il ripetitore più vicino.

Copertura 5G, cosa propongono gli operatori Tim e Iliad

A completamento del quadro, è indispensabile citare anche gli altri operatori. A iniziare da Tim che non fornisce una mappa dettagliata della sua copertura 5G. Lo stesso sito web dell'operatore telefonico fa riferimento solo ad alcune aree tra Roma, Milano, Torino, Napoli, Firenze, Genova, Bologna, Brescia, Sanremo, Ferrara, Livigno, Cortina, Selva di Val Gardena. Nonostante supporti il 5G, anche Iliad è per il momento fuori dai giochi della comunicazione ovvero non mette a disposizione alcuna mappa di Iliad per la copertura 5G. Probabilmente si tratta solo di una questione di tempo.

Commenta