La batteria che dura 100 anni non è un sogno: la ricerca di Tesla

La batteria che dura 100 anni non è un sogno: la ricerca di Tesla
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

L'industria automobilistica sta attraversando un importante periodo di transizione, quello che porterà all'adozione di vetture elettriche la maggior parte del mercato. Ci sono diverse criticità associate a tali tecnologie, e la principale consiste nella sostenibilità delle batterie per animare le autovetture.

Iscriviti al Gruppo Facebook

Una recente ricerca condotta dal gruppo di ricerca avanzato di Tesla in collaborazione con la Dalhousie University indica l'affidabilità di un nuovo materiale per produrre batterie di lunga durata nel tempo. In grossa sostanza il paper pubblicato dai due organismi è basato su una nuova batteria a base di nichel, la quale è costituita da una struttura in grado di incrementare notevolmente la densità di energia.

Dunque, questa nuova tipologia di batteria consentirebbe un'autonomia più lunga ma anche una longevità più ampia rispetto alle tecbnologie attuali. I grafici in basso mostrano come la nuova tecnologia, contrassegnata dall'etichetta NMC, offre proprietà elettriche più costanti nel tempo rispetto alle tecnologie attuali (LFP).

I ricercatori hanno sottolineato che tali batterie potrebbero durare addirittura 100 anni se la temperatura di funzionamento rimanesse controllata a 25°C.

La ricerca appare molto promettente e ci aspettiamo che Tesla inizi a svilupparla per poi valutare la sua realizzabilità a livello industriale.

Via: Electrek
Mostra i commenti