Centro Trasparenza aggiornato su TikTok, tutte le novità

Sul Centro Trasparenza di TikTok saranno disponibili dei rapporti utili ad avere delle informazioni sulle violazioni e i controlli operati sulla piattaforma.
Centro Trasparenza aggiornato su TikTok, tutte le novità
SmartWorld team
SmartWorld team

La privacy sui social network

La questione della privacy degli utenti in rete risulta essere piuttosto delicata, soprattutto quando si parla dei social network. Lo scandalo Facebook Papers che ha investito la piattaforma di Mark Zuckeberg ha rappresentato una sorta di campanello d'allarme per tutti gli altri social media, che hanno provveduto a rivedere le loro politiche di protezione dei dati. Tra questi, troviamo TikTok. La piattaforma di origine cinese che ha raggiunto il miliardo di utenti, ha recentemente aggiornato il proprio Centro Trasparenza. Inoltre, ha pubblicato una serie di rapporti sulla trasparenza. disponibili sulla nuova versione della piattaforma.

Il Centro di Trasparenza di TikTok

L'obiettivo dell'azienda è quello di offrire agli utenti sempre una maggiore chiarezza, rendendo disponibili delle raccolte di dati che sono ogni volta più dettagliati. Il Centro Trasparenza e Responsabilità è uno spazio virtuale a disposizione degli utenti. Qui si potrà apprendere come questo social network agisce per tutelare la sicurezza e la privacy di tutti gli iscritti. Sono state fondate anche tre sedi fisiche, che è possibile visitare. Due di queste si trovano negli Stati Uniti, a Los Angeles e Washington, e una in Europa, a Dublino. Con queste novità che sono state introdotte si avranno così notizie su come funzionano: l'algoritmo di TikTok, la raccomandazione e la moderazione dei contenuti che vengono di continuo pubblicati sulla piattaforma.

I rapporti sulla trasparenza

I report sulla trasparenza di TikTok sono stati pubblicati online e tradotti in 26 lingue e, dunque, sono comprensibili da tutti i mercati sono serviti dal social network: arabo, bengalese, birmano, cambogiano, cinese tradizionale, coreano, danese, ebraico, francese, giapponese, indonesiano, inglese, italiano, malese, norvegese, olandese, polacco, portoghese, russo, spagnolo, svedese, tedesco, thailandese, turco, urdu e vietnamita. Questi dati sono stati raccolti in quattro sezioni, ognuna delle quali comprende diverse informazioni:

Rapporto sulle richieste di informazioni

Sono una serie di dati relativi alle richieste di informazioni sugli utenti, a scopo legale, da parte di forze dell'ordine e organi governativi. Viene pubblicato su base semestrale. Nel periodo compreso tra gennaio e giugno di quest'anno si è registrato un aumento di richieste di informazioni rispetto al semestre precedente: le richieste di emergenza sono state 715, mentre quelle legali 1175.

Rapporto sulle richieste di rimozione da parte delle autorità

Si tratta di informazioni sulle richieste di limitazione di contenuti ricevute da parte di organi governativi. Viene pubblicato ogni sei mesi. I dati che sono stati condivisi parlano di un grande incremento rispetto al periodo precedente. Nel periodo luglio-dicembre 2020 le richieste erano state in totale 412. Nel semestre gennaio-giugno 2021 sono aumentate a 2434.

Rapporto sulle richieste di rimozione per violazione della proprietà intellettuale

È una raccolta degli avvisi di rimozione di contenuti a causa di violazione di copyright. Viene reso noto due volte l'anno. Nel periodo che va dal 1° gennaio 2021 al 2 maggio 2021 ci sono state ben 78140 richieste di rimozione di contenuti protetti da copyright. Di queste, solo il 21,32% (16662) dopo un'attena analisi è stato effettivamente rimosso.

Rapporto sull’applicazione delle Linee Guida della Community

È un approfondimento relativo alle azioni che vengono intraprese affinché i Termini di Servizio e le Linee Guida siano rispettati. Viene diffuso in rete su base trimestrale. Probabilmente il rapporto più completo e interessante, che è quello che fornisce dati su tematiche e problematiche più discusse e su cui l'intervento della piattaforma può essere fondamentale. Il rapporto del periodo compreso tra aprile e giugno 2021 parla di oltre 81 milioni di video rimossi in tutto il mondo. Di questi, il 93% è stato rimosso nell'arco delle prime 24 ore. Le maggiori percentuali di video rimossi rientrano nelle categorie: tutela dei minori, attività illegali e beni regolati, nudità e attività sessuali di adulti.

L'impegno della piattaforma per salvaguardare gli utenti

Sul sito ufficiale si parla dell'impegno per costruire "una piattaforma, aperta ed equa" per gli utenti, affiché "possano continuare ad amare, creare e visualizzare contenuti rilevanti per loro su TikTok". "I rapporti sulla trasparenza sono importanti perché rendono conto delle azioni che TikTok intraprende per salvaguardare la piattaforma e proteggerne l'integrità" è stato scritto nella sezione notizie del social network.

Commenta