Come disinfettare e igienizzare lo smartphone (e perché farlo)

Come disinfettare e igienizzare lo smartphone (e perché farlo)
SmartWorld team
SmartWorld team

Nell’epoca in cui parole come "pandemia", "coronavirus" e "lockdown" sono diventate tristemente attuali e familiari, c’è un’altra pratica che moltissime persone si sono ritrovate ad adottare nella quotidianità in modo ormai meccanico: lavare, sanificare e igienizzare. Le mani prima di tutto, ma anche altri oggetti che possono diventare ricettacolo di germi e batteri, come per esempio lo smartphone.

Disinfettare lo smartphone, ma anche il tablet, la tastiera del pc o l’ebook reader - tutto quello che si tocca con le mani, insomma - è utile in linea generale, ma ha iniziato a diventare una necessità proprio con la pandemia di coronavirus, alla luce degli avvertimenti degli esperti.

Il virus è infatti in grado di resistere sulle superfici per diverso tempo (anche se gli studi in questo senso non forniscono un dato preciso e definitivo) e sugli schermi, maneggiati innumerevoli volte al giorno magari anche da più persone, e in qualsiasi situazione e contesto, si annidano spesso germi e batteri.

Lo smartphone inoltre viene spesso maneggiato con dita o mani sporche, lasciato sui tavoli o in borsa e appoggiato su superfici spesso sporche. Sanificare lo smartphone è dunque una buona pratica da adottare a prescindere dalla pandemia, un procedimento che richiede pochi minuti e qualche semplice accortezza.

Ecco qualche consiglio generale su come farlo senza danneggiare le componenti.

Cosa usare per pulire lo smartphone

Gli smartphone moderni, è ormai noto, sono composti per la stragrande maggioranza di schermo. Che va dunque trattato con delicatezza, per evitare di rigarlo o di rovinarlo. L’ideale è utilizzare quindi un panno morbido e non abrasivo: perfetto quello in microfibra o panni che comunque non lasciano lanugine o fili, come per esempio quelli usati per pulire gli occhiali o le lenti degli obbiettivi fotografici. Il panno non deve mai essere impregnato di acqua, ma solo umido: una volta bagnato deve essere ben strizzato, in modo che non cadano gocce sul telefono.

Come disinfettare lo smartphone

Oltre al panno in microfibra, per disinfettare lo smarphone si può usare un detergente non troppo aggressivo: sapone per piatti o neutro molto diluito, ma anche una piccola quantità di disinfettante, magari a base di acido ipocloroso, o ancora alcol denaturato al 70% o uno specifico detergente igienizzante per schermi che si può trovare negli store specializzati. Da evitare spray, candeggina o abrasivi, e qualsiasi cosa si usi, non va utilizzata direttamente sullo smartphone, ma va applicata in piccole quantità sul panno inumidito.

Prima della pulizia è bene spegnere lo smartphone e scollegarlo da ogni fonte di alimentazione, rimuovere eventuali cover (che a parte possono essere ugualmente pulite e igienizzate). Una volta preparato l’occorrente si può iniziare a pulire lo smartphone muovendo il panno in movimenti circolari delicati, senza applicare troppa pressione. Le superfici vanno tutte trattate - fronte, retro e lati - e poi asciugate con un altro panno, questa volta asciutto. Massima attenzione a che non penetri umidità nelle aperture.

Come pulire l’iPhone

Al netto dei consigli generali, ci sono inoltre alcune aziende che hanno deciso di condividere una sorta di “prontuario” per la pulizia dei loro prodotti. Apple, per esempio, ha chiarito che per pulire l'iPhone è possibile usare una salvietta con alcol isopropilico al 70%, una salvietta con alcol etilico al 75% o le salviette disinfettanti di marca Clorox per pulire delicatamente le superfici dure e non porose dei prodotti Apple, come display, tastiera o altre superfici esterne. Sconsigliato invece usare prodotti contenenti candeggina o perossido di idrogeno, che potrebbero danneggiare le componenti.

Come pulire il Samsung Galaxy

Anche Samsung ha fornito alcuni consigli su come pulire e igienizzare il Galaxy, elencando i passaggi nel dettaglio. Ecco la guida ufficiale:

  • Per disinfettare delicatamente la superficie esterna del telefono, utilizzare un panno in microfibra morbido (ad esempio un panno per la pulizia degli obiettivi della fotocamera o degli occhiali da vista).
  • Non applicare liquidi direttamente sul telefono ed evitare di creare umidità vicino alle aperture.
  • Inumidire l'angolo del panno con una piccola quantità di acqua distillata o disinfettante (ad esempio puoi utilizzare disinfettanti come un acido ipocloroso oppure prodotti a base di alcol).
  • Pulire delicatamente il Galaxy senza applicare troppa pressione ed evitando sfregamenti, sia sullo schermo che sulla parte posteriore.   Non utilizzare aria compressa e non applicare né spruzzare candeggine o altri liquidi direttamente sul telefono.

Commenta