Questo è il Bancomat di Google: lo usereste?

Nicola Ligas - Google sarebbe al lavoro su una carta di debito, ovvero su un anti-Apple Card

Google sarebbe attivamente al lavoro su un anti Apple Card, che chiameremo bovinamente Google Card. Si tratta di una carta di debito, sia fisica che virtuale, che si appoggia su istituti di credito partner (Citi e Stanford Federal Credit Union sarebbero i principali al momento). L’idea è che le banche facciano le banche, detta molto schiettamente, mentre Google offra il suo marchio e, soprattutto, alcune funzioni smart.

C’è infatti un’app associata, della quale potete vedere uno screenshot qui sotto (probabilmente è solo un mockup), che mostra l’attività recente, con tanto di posizione del negozio in cui è avvenuto il pagamento, che potete aprire al volo su Maps, e i dati per contattare l’esercente. C’è ovviamente la possibilità di aggiungere denaro al conto ed effettuare trasferimenti di fondi, ma il report non va molto nel dettaglio, e per esempio non chiarisce se ci sarà anche un cashback come con Apple Pay, o qualche sconto particolare derivante dall’utilizzo della Google Card.

Al momento comunque non c’è nemmeno alcuna indicazione su quando potrebbe avvenire il lancio di questo Bancomat (ci perdonerete l’abuso di linguaggio, il termine corretto rimane “carta di debito” – NdR), che sarà senz’altro appannaggio dei soli Stati Uniti nel prevedibile futuro (si parla di mesi, quindi indicativamente diremmo entro fine anno). Non inizieremo quindi nemmeno a parlare di privacy, e di come Google potrebbe così monitorare ancora più da vicino l’attività dei suoi utenti, tanto più che già può farlo con Google Pay, del quale questa Google Card appare essere come una estensione, ma il legame preciso ancora ci sfugge.

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News

Ascolta “20/04 – Google Card, Esselunga UFirst e Mi Band 5” su Spreaker.

Fonte: Tech Crunch