HyperJuice 100W: l’alimentatore definitivo per chi viaggia (foto)

Emanuele Cisotti

Chi viaggia molto o in generale chi fa molti spostamenti sa che una delle preoccupazioni più comuni è quella di avere sempre il caricabatteria giusto per i propri dispositivi di tecnologia. In tanti ormai si sono attrezzati con alimentatori multipli che, grazie alla presenza di più porte, permettono di caricare vari dispositivi in contemporanea.

Solitamente però c’è sempre un prodotto che richiede il suo alimentatore: il notebook. Questo perché i piccoli alimentatori multipli non supportano la potenza di ricarica richiesta da questi prodotti per caricarsi in tempi ragionevoli. Ed è questa la funzionalità che spingerà molto (come noi) ad interessarsi al nuovo HyperJuice GaN 100W.

Si tratta di un compattissimo alimentatore da viaggio con porte multiple e una potenza massima in uscita di ben 100W. L’alimentatore ha le dimensioni (escludendo ovviamente la profondità) di una carta di credito e può essere trasportato nel palmo di una mano o anche nella custodia in tessuto inclusa nella confezione. Sempre incluso nella confezione ci sono tre adattatori da viaggio: quello per la presa europea, quello per quella UK e quello per quella australiana. Collegando questi sopra la spinta cinese/americana di base potrete utilizzarlo ovunque nel mondo senza problemi.

Ma parliamo di potenze e compatibilità. Questo HyperJuice 100W è dotato di una nuova tecnologia chiamata GaN (Gallium Nitride) che permette di realizzare alimentatori più compatti e che erogano comunque molta potenza. Questo piccolo prodotto può infatti generare ben 100W di potenza e caricare quindi qualsiasi notebook in circolazione, compreso l’ultimo MacBook Pro da 16 pollici. Ci sono due porte USB-C capaci di erogare 100W e due USB-A da 18W. Ovviamente la somma della potenza erogata rimarrà sempre 100W e l’alimentatore si adatterà (quasi) istantaneamente alla carica richiesta dai dispositivi connessi, dando comunque priorità a quelli connessi tramite USB-C. Collegando per esempio un MacBook Pro da 16 e un MacBook Air, la carica verrà divisa 65W/30W/5W, fra le due porte USB-C e le rimanenti USB-A. Garantendo quindi una ricarica abbastanza solida per i due MacBook e “il minimo sindacale” per l’eventuale smartphone connesso alla porta aggiuntiva.

Si tratta comunque di risultati straordinari per un prodotto così compatto, che di conseguenza non ha un prezzo per tutti. Al momento non viene ancora distribuito in Europa, ma si può già acquistare su Amazon.com dagli USA a 99$ (al cambio attuale circa 84€). Rimane comunque un prodotto eccezionale che chi viaggia molto vorrà aggiungere al suo arsenale per sostituire altri prodotti in dotazione.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.

  • Firn3000

    Fino a febbraio mi sarebbe servito moltissimo, ora che non metto più piede in aeroporti ecc, posso aspettare che venga commercializzato anche su Amazon Italia…

  • Luigiantonio Calò

    Preso da kickstarter a 59$ essendo un early bird e arrivato a febbraio… effettivamente è comodo non portarsi dietro 2/3 carica batterie, con lui riesco pure a caricare (anzi mantenere in carica) il pc e caricare telefono.