Qualcomm presenta: 5G contro LTE, la simulazione che si avvicina più alla realtà (foto)

Vincenzo Ronca

Qualcomm, durante questo Mobile World Congress a Barcellona, ha presentato nel dettaglio i risultati di una simulazione effettuata per comparare la rete 5G con la più anziana LTE. Lo scopo principale della simulazione è stato essenzialmente confrontare queste due reti in una situazione che fosse il più vicino possibile alla realtà.

Per fare ciò, Qualcomm ha modellato, a Francoforte e San Francisco, due ipotetiche reti 5G del tipo NR (New Radio); ovvero il tipo di rete 4G/5G multimodale (non standalone) che sarà più verosimilmente disponibile il prossimo anno. Le due reti sono state modellate tenendo conto della posizione geografica, della domanda dagli utenti e delle celle esistenti nelle due città.

LEGGI ANCHE: CAT S61, anteprima al MWC 2018

Considerando Francoforte, la rete modellata ha operato sullo spettro di 100 MHz di 3,5 GHz con una rete Gigabit supportata da 5 bande di spettro LTE ed  i risultati sono stati sbalorditivi: il valore mediano per la velocità di download da browser da rete 4G è stato di 56 Mbps, per la rete 5G è stato di 490 Mbps; il 90% degli utenti ha scaricato file ad una velocità di almeno 100 Mbps con la rete 5G mentre gli utenti sotto rete 4G si sono fermati a 8 Mbps. Inoltre, la reattività della navigazione da browser è incrementata 7 volte nel passaggio da LTE a 5G.

A San Francisco, invece, è stata modellata una rete operante a 800 MHz di 28 Ghz mmWave con una rete Gigabit-LTE supportata da 4 bande di spettro LTE con bande LAA aggiuntive. I risultati sono stati ancor più impressionanti: la mediana di velocità in download da browser per utenti 5G è stata 1,4 Gbps contro i 71 Mbps degli utenti LTE, la reattività del browsing è incrementata 23 volte. Per ulteriori dettagli sulla simulazione ed i risultati vi lasciamo le immagini in galleria ed il link al report ufficiale.

Questi risultati ci dimostrano le grandi potenzialità di un tipo di rete che, una volta implementata nei device e nelle infrastrutture, cambierà totalmente il nostro modo di utilizzare i dispositivi mobile, andando oltre i classici navigazione browser, download e streaming. Al momento sono 18 gli operatori mobili che collaborano con Qualcomm sullo sviluppo di questa tecnologia e già 20 grandi produttori hanno scelto lo Snapdragon X50 per supportare il 5G sui loro prossimi dispositivi.

Via: The VergeFonte: Qualcomm