TIM rimodula: da ottobre rincari su alcune offerte di rete fissa, mobile, servizi extra e bollette cartacee

Giovanni Bortolan -

L’operatore TIM ha deciso di portare a compimento alcume modifiche unilaterali relative alle condizioni contrattuali per i clienti privati di rete fissa, il tutto a partire dal prossimo 1 ottobre. Tali rincari toccheranno alcune offerte di telefonia fissa, prodotti a noleggio, servizi supplementari e opzioni relative all’estero.

In particolare, alcune offerte su linea fissa in rame subiranno un rincaro tariffario fino a 2€ al mese; i clienti interessati dovrebbero aver ricevuto (o riceveranno) una notifica di ciò tramite comunicazione in fattura. Aumenta anche il costo delle offerte Tutto Voce (con o senza Sconto Fedeltà), Tutto Voce Sconto Special e Voce Senza Limiti di 1,90€ al mese, mentre Tutto Voce Superspecial e Linea ISDN rincareranno di 2€ al mese.

Per quanto riguarda i noleggi, i clienti di rete fissa che possiedono in fattura il noleggio delle prese a spina, telefoni o modem subiranno un aumento del costo di noleggio in fattura di, rispettivamente, 0,49€, 1,16€ e 1,62€. Qualora il cliente non sia disposto ad accettare la variazione unilaterale del contratto, esso potrà procedere con la rescissione del contratto (anche in favore di un altro operatore) senza penali o costi di disattivazione, come stabilito dall’articolo 70 comma 4 del Codice delle Comunicazione Elettroniche. L’unica condizione è quella di procedere alla richiesta di disdetta entro il 30 settembre 2020.

LEGGI ANCHE: Anche Oracle sarebbe interessata ad acquisire TikTok

Anche il servizio di produzione e spedizione della fattura cartacea, per chi possiede tale servizio attivo, dall’1 ottobre 2020 costerà 0,50€ in più al mese.

Il motivo di tutti questi rincari è stato presto dichiarato dall’operatore stesso:

per esigenze di carattere economico dovute anche al mutamento delle politiche commerciali

Fonte: MondoMobileWeb
  • irondevil

    aspettiamo Iliad sulla rete fissa per fare un pò di pulizia di abbonamenti Tim, speriamo accelerino le tempistiche