Xiaomi inarrestabile: in un anno il fatturato è cresciuto del 27,2%

Matteo Bottin

Se pensavate che Xiaomi avesse raggiunto il suo picco di popolarità con gli ultimi best buy, dovrete ricredervi: il primo trimestre del 2019 per l’azienda è stato in totale crescita su tutti i fronti. Ecco i dati forniti da Xiaomi stessa, i quali si riferiscono al Q1 2019, conclusosi il 31 marzo scorso.

La doppia strategia di Xiaomi (“Smartphone + AIoT“) ha portato tantissimi soldi in saccoccia: il fatturato totale è stato di 43,8 miliardi di RMB (5,7 miliardi di euro) con una crescita del 27,2% rispetto all’anno precedente. Non solo ma l’utile lordo si è assestato sui 5,2 miliardi di RMB (670 milioni di euro) con un +21,3% rispetto al 2019. Il profitto netto non-IFRS è di 2,1 miliardi di RMB (270 milioni di euro) con un più modesto +4%.

Questa crescita “modesta” dell’utile è dovuta al cambio di strategia di Xiaomi: il Q1 2019 è stato infatti il primo trimestre ad avere la strategia duale di smartphone e Internet of Things come centro principale degli sforzi dell’azienda. Ed è nella direzione “IoT” che Xiaomi vuole puntare: nei prossimi 5 anni ha intenzione di investire 1,3 miliardi di euro nella ricerca del settore.

Il segmento smartphone è andato benissimo: con un fatturato di 27 miliardi di RMB (3,5 miliardi di euro), la crescita è stata del 16,2%. Per dare qualche dato: gli smartphone spediti della serie Redmi Note 7 sono stati 4 milioni, mentre quelli della serie Mi9 arrivano a 1,5 milioni. E, ovviamente, si parla di spedizioni al 31 marzo, dunque solo qualche settimana dopo il lancio delle due serie.

Secondo IDC, infine, Xiaomi è stata la quarta produttrice di smartphone a livello mondiale: nel Q1 2019 ha spedito, in totale, 27,9 milioni di unità. Un risultato davvero niente male.

Ma anche l’IoT fa faville: fatturato di 12 miliardi (1,56 miliardi di euro) e una crescita del 56,5%. Il segmento a crescere di più è stato quello delle TV: +99,8% con 2,6 milioni di unità spedite. Anche gli altri prodotti smart del gruppo (come le Mi Band) hanno avuto una “robusta crescita di vendite”.

LEGGI ANCHE: Recensione Xiaomi Mi9: poche storie

Infine, crescono benissimo anche i servizi internet di Xiaomi, anche se questi ci riguardano solo marginalmente. Il dato che ci riguarda principalmente è la crescita extra-Cina: +34,7%. Chi di voi ha contribuito alla crescita dell’azienda?

Fonte: Xiaomi
  • Phelton Birmingham

    Vabbè…allora è chiaro. Xiaomi sarà la prossima società miliardaria che Trump boicotterà .