AirCar Klein Vision, il mezzo omologato per il volo e per la strada

Un certificato di navigabilità avvicina AirCar alla commercializzazione. Parliamo di un ibrido che da auto si trasforma in aereo.
AirCar Klein Vision, il mezzo omologato per il volo e per la strada
SmartWorld team
SmartWorld team

L'ibrido AirCar

Klein Vision ha compiuto un passo avanti verso la commercializzazione del suo prodotto AirCar. Così come indica il nome stesso, si tratta di un auto volante. Sembra fantascienza, ma presto l'azienda potrebbe iniziare con la produzione in serie del modello in seguiro al certificato di navigabilità da poco ottenuto. A rilasciare questo documento ufficiale è stata l'autorità dell'aviazione civile della Slovacchia, pasese in cui questo velivolo è stato registrato.

Le prove su AirCar

Ottime notizie, dunque, per l'azienda. Con il certificato si attesta che AirCar è un mezzo sicuro per il volo. Ottenerlo non è semplice, in quanto ci sono delle procedure da seguire e degli standard di riferimento stabiliti dall'Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA). AirCar è stata sottoposto a varie prove, avvenute durante 70 ore di rigidi test di volo. In questa fase sono stati realizzati più di 200 decolli e atterraggi, di cui parte con il pilota automatico inserito, dunque senza alcun intervento umano ai comandi. Inoltre, i test comprendevano un'ampia varietà di manovre necessarie per dimostrare la sua stabilità statica e dinamica. Il team ha sottoposto il velivolo a curve di 45 gradi e a un'altitudine di 2.500 metri per testarne le capacità.

L'evoluzione dell'auto

"Cinquant'anni fa, l'automobile era l'epitome della libertà; AirCar espande questi confini, portandoci nella prossima dimensione: dove la strada incontra il cielo", ha dichiarato il co-fondatore del progetto, Anton Zajac, che ha iniziato il suo percorso con la AirCar circa cinque anni fa. Il velivolo da quel momento ha subito varie modifiche, con l'azienda che ha sviluppato varie versioni del prototipo. AirCar è stata pensata e realizzata per essere un'automobile da strada che è in grado di convertirsi in un velivolo leggero e prendere il volo. Per trasformarsi sono necessari solamente tre minuti di tempo, durante i quali vengono dispiegate o ritratte coda e ali.

Il motore di AirCar

Klein Vision ha sviluppato questo modello per due persone. Il suo peso è di circa 1100 kg ed è in grado di trasportare fino a 200 kg di carico in volo. AirCar presenta un motore BMW di 160 CV, ma l'azienda ha in progetto di sostituirlo con uno ben più potente, di 300 CV per migliorare ulteriormente le prestazioni. Con il nuovo motore, il veicolo dovrebbe poter raggiungere una velocità massima di crociera di ben 300 km/h, mentre quella attuale è di 190 km/h. Per quanto riguarda l'autonomia, questa sarà di ben 1000 km. Il team è già al lavoro per apportare queste modifiche e il modello pronto per la produzione dovrebbe essere terminato nel giro di un anno. L'obiettivo è quello di ottenere la certificazione CS-23 per aerei normali, di utilità, acrobatici e pendolari dai regolatori europei dell'aviazione, oltre che a un permesso stradale M1.

Il viaggio interrurbano

Tra le varie prove effettuate, nel giugno del 2021 AirCar ha viaggiato tra Nitra e Bratislava. Il primo viaggio interrurbano tra gli aeroporti è stato percorso a una velocità media di 170 km/h nell'arco di 35 minuti, che corrisponde a circa un terzo del tempo necessario a percorrere 80 km su strada. All'atterraggio a Bratislava il velivolo ha ritratto ali e coda per diventare un auto e ha percorso le strade della capitale come un auto comune. Il modello ibrido ha l'aspetto di un auto sportiva. Presenta un'elica fissa e al suo interno è dotata di un paracadute balistico in caso di emergenza.

Le parole dell'inventore

"La certificazione AirCar apre la porta alla produzione di massa di auto volanti molto efficienti. È ufficiale e la conferma finale della nostra capacità di cambiare per sempre i viaggi a media distanza", ha affermato il professor Stefan Klein, l'inventore e leader del team di sviluppo, nonché pilota di prova. René Molnár, a capo della divisione dell'aviazione civile dell'autorità slovacca dei trasporti, ha assicurato che l'agenzia ha supervisionato tutte le fasi dello sviluppo dell'AirCar dal suo inizio. Ha inoltre dichiatato che la certificazione di questo veicolo è stato un "compito impegnativo e affascinante". "L'AirCar combina le migliori innovazioni con misure di sicurezza in linea con le norme EASA" e si inserisce in "una nuova categoria di auto e aerei sportivi affidabili".

Mostra i commenti