AirPlay sulle Tesla? Musk è possibilista

AirPlay sulle Tesla? Musk è possibilista
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Tesla si è sempre rifiutata di rendere compatibile il proprio sistema di infotainment con Android Auto e Apple CarPlay, ma questo non vuol dire che l'azienda non sia disposta a ricevere suggerimenti da parte degli utenti, almeno per quanto riguarda alcune funzionalità.

Come usare gli AirPods con Android

In un recente tweet di un recensore infatti, si è evidenziata l'ottima qualità del sistema audio, comparabile a quelli Bang & Olufsen che si trovano nei veicoli premium, ma a un prezzo di molto inferiore. Al che Musk ha commentato che gli ingegneri audio di Tesla provengono anche dalla stessa Bang & Olufsen e che continueranno a migliorare l'esperienza di ascolto. A questo punto un commentatore è intervenuto, notando come la qualità dell'audio sia limitata dalla qualità del Bluetooth durante la riproduzione di musica dal telefono, suggerendo che l'abilitazione di Airplay fornirebbe uno streaming senza perdita di dati.

AirPlay è infatti un protocollo di comunicazione wireless proprietario sviluppato da Apple che consente lo streaming tra dispositivi attraverso il Wi-Fi invece del Bluetooth e, poiché i veicoli Tesla sono dotati di funzionalità Wi-Fi, l'hardware necessario è già a disposizione.

Ecco quindi arrivare la risposta puntuale di Elon Musk, in cui afferma che Tesla prenderà in considerazione l'adozione del protocollo Airplay di Apple per migliorare la qualità audio. Che dire, nonostante tutto bisogna comunque plaudire alla capacità dell'imprenditore di essere sempre attento alle notizie dei suoi prodotti (lo immaginate l'amministratore delegato di una grande casa automobilistica rispondere in questo modo?).

Mostra i commenti