Le auto elettriche potrebbero rincarare (ancora)

E la colpa sarebbe delle batterie
Le auto elettriche potrebbero rincarare (ancora)
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Con la rapida diffusione delle auto elettriche che stiamo osservando in questi anni, si è rilevato anche un generale calo dei prezzi che, pur non arrivando ai livelli desiderati, segue un trend piuttosto promettente. 

L'andamento è stato anche causato dal calo dei prezzi delle batterie (uno dei componenti più costosi), ma le cose potrebbero non continuare per molto, almeno per un certo periodo, proprio a causa dell'aumento della domanda e delle carenze di litio.

La società di analisi di mercato E Source ha infatti pubblicato un rapporto in cui stima che i prezzi delle celle delle batterie aumenteranno del 22% dal 2023 al 2026, raggiungendo un picco di 130 euro per kWh (contro i 121 euro attuali e i 104 previsti per il 2023). Ciò comporterebbe un aumento dei prezzi, per il 2026, tra i 1.418 e i 2.835 euro per auto, a seconda della capacità delle batterie (in genere tra i 60 e i 100 kWh). 

Il problema principale è il fatto che il prezzo del litio è aumentato di quasi 9 volte negli ultimi 18 mesi, anche perché il maggiore estrattore (e investitore) al mondo è la Cina e usa il materiale per la propria catena di approvvigionamento. Non sono tutte notizie negative però: E Source prevede che per il 2027 i prezzi torneranno a calare e nel 2031 si arriverà a 85 euro per kWh.

Via: CarScoops
Fonte: CNBC
Mostra i commenti