Le batterie a stato solido promettono di dimezzare i tempi di ricarica delle auto elettriche

Il nuovo rapporto di QuantumScape mostra anche un nuovo prototipo di batteria a 16 strati
Le batterie a stato solido promettono di dimezzare i tempi di ricarica delle auto elettriche
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Avevamo già parlato di QuantumScape, azienda impegnata nello sviluppo di batterie a stato solido scalabili ed efficienti per veicoli elettrici. Ora la società ha rilasciato un rapporto agli azionisti che illustra i suoi progressi nel primo trimestre del 2022.

Tra i risultati di maggior rilievo, QuantumScape riporta la produzione di una nuova cella per batterie a stato solido a 16 strati. Questa nuova cella, che al momento è solo un prototipo lontano dalla commercializzazione, è la prima dotata dell'architettura proprietaria, ed è sufficientemente flessibile da supportare un formato privo di anodi. I risultati sono incoraggianti, in quanto ha già resistito a oltre 500 cicli di carica, mostrando una ritenzione dell'energia simile alle generazioni precedenti.

La società ha inoltre condiviso una serie di indicazioni su come la sua tecnologia al litio-metallo a stato solido offre il potenziale per migliorare sia potenza che energia delle celle, simultaneamente e drammaticamente. La società ha già preso accordi con i primi 10 produttori di auto, uno dei quali ha già riservato almeno 5 MWh di capacità sulla sua linea di pre-produzione. Come sappiamo, uno dei primi finanziatori di QuantumScape è Volkswagen e Porsche sarà una dei primi produttori che beneficeranno di questa nuova tecnologia.

Infine QuantumScape offre anche una serie di aggiornamenti per quanto riguarda la produzione dei separatori (le membrane tra anodo e catodo), che nel 2022 arriveranno a 8.000 a settimana e che hanno visto un aumento costante dal quarto trimestre 2021 (2.000 a settimana) con gli attuali 3.700. L'azienda ha grandi obbiettivi per il 2022 e non vediamo l'ora di vedere i suoi prossimi risultati, continuate a seguirci! 

Via: Electrek
Fonte: QuantumScape
Mostra i commenti