Come funziona il parking assistant per i monopattini

Come funziona il parking assistant per i monopattini
SmartWorld team
SmartWorld team

Per qualcuno si tratta di una svolta in quanto la funzione parking assistant di Voi sta insegnando agli utenti le norme del Codice della strada e al loro rigoroso rispetto per il buon vivere comune. L'attenzione è in particolare indirizzata al parcheggio dei monopattini e, almeno fino a questo momento, il servizio è disponibile solo a Milano.

La disposizione di base prevede il divieto di parcheggio dei monopattini sui marciapiedi. Il punto di riferimento per la sosta sono le aree dedicate. Stando ai dati rilevati da Voi, gli utenti milanesi avrebbero migliorato la loro modalità di parcheggio del 15,7% nell'arco di tre mesi.

Parking assistant per i monopattini, come usarlo

Dal punto di vista operativo, prima di utilizzare la funzione di parking assistant, una volta scaricata la app, occorre creare un conto per localizzare i monopattini disponibili più vicini. Quindi per trovare il monopattino e sbloccarlo grazie alla app bisogna posizionarsi davanti al mezzo. Servono tre spinte col piede per partire. Al termine della corsa bisogna rendere il monopattino disponibile per i successivi fruitori.

Parking assistant per i monopattini, come funziona

All'utente è richiesto di effettuare una prova fotografica del modo in cui parcheggia il monopattino. L'immagine viene analizzata e se il parcheggio risulta conforme alle nuove regole, l'utente può continuare a fruire del servizio in sharing di Voi Technology. Se il parcheggio dovesse risultare non conforme alle disposizioni, l'utente riceve un messaggio di posta elettronica con le indicazioni su come si parcheggia in modo corretto il monopattino. Ma attenzione, al terzo parcheggio sbagliato, riceve una sanzione pecuniaria di 5 euro, detrattai dalla propria carta di credito.

Stando a quanto rivelato dagli ideatori, Parking Assistant si è dimostrato efficace anche con gli utenti più distratti. In seguito all'invio della prima e-mail solo il 4% degli utenti ha parcheggiato di nuovo in modo scorretto e dopo l'invio del secondo avviso solo il 3% è stato sanzionato. E ancora, rendono noto, in 3 mesi l'utilizzo di Parking Assistant ha migliorato le performance di parcheggio del 15,7%, passando dal 70% all'81% di parcheggi in regola.

Come parcheggiare il monopattino a regola d’arte

Sicuramenti interessanti sono anche i suggerimenti forniti da Voi Technology per un parcheggio del monopattino a regola d'arte. In prima battuta, parcheggiare sul marciapiede è sempre vietato. Anche vicino al muro di un edificio, o di una porta di accesso di una casa o di un negozio, è passibile di sanzioni da parte delle forze dell'ordine. Quindi è sempre consentito il parcheggio nelle rastrelliere e nelle aree di sosta di biciclette e dei motorini.

Dopodiché è regola di buon senso assicurarsi di non creare mai intralcio ai pedoni e di non bloccare mai strade e attraversamenti pedonali, punti di accesso ad abitazioni, negozi o passi carrabili e fermate del trasporto pubblico. Poi, seguendo la mappa dell'app di Voi, le aree segnate in blu e in verde indicano dove è possibile parcheggiare.

Infine, ma non di minore importanza, è considerata buona prassi usare sempre il cavalletto, per lasciare il monopattino dritto e quindi non d'intralcio per gli altri pedoni, in particolare per passeggini e sedie a rotelle.

Cosa è cambiato nell’uso dei monopattini elettrici

Le nuove norme sull'uso dei monopattini elettrici hanno puntato l'obiettivo di aumentare la sicurezza stradale e favorire il corretto uso senza scoraggiare il ricorso a questa forma di mobilità, sempre più diffusa soprattutto nei grandi centri urbani. Dal primo gennaio 2022 è scattata la riduzione del limite di velocità da 25 a 20 chilometri orari mentre resta invece a 6 chilometri orari all'interno delle aree pedonali.

Ecco quindi il divieto di circolare sui marciapiedi, salvo la conduzione a mano, e il divieto di parcheggiare i monopattini elettrici sui marciapiedi al di fuori delle aree individuate dai Comuni. Per evitare la sosta selvaggia, i noleggiatori di monopattini elettrici devono prevedere l'obbligo di acquisire la foto al termine di ogni noleggio per verificarne la posizione sulla strada. Confermato l'obbligo del casco per i minorenni a bordo dei chilometri orari.

Solo dal primo luglio 2022 i nuovi monopattini devono essere provvisti di segnalatore acustico e di un regolatore di velocità. Quelli già in circolazione prima di questo termine devono adeguarsi entro il primo gennaio 2024. Infine, scatta la confisca del mezzo per chi circola con un monopattino manomesso.

Mostra i commenti