Debutta in Europa l'azienda cinese che sogna l'aerotaxi sostenibile

Debutta in Europa l'azienda cinese che sogna l'aerotaxi sostenibile
Antonio Lepore
Antonio Lepore

L'azienda cinese AutoFlight – pioniere nel campo eVTOL (electric Vertical Take-off and Landing – velivoli a decollo e atterraggio vertical) – ha inaugurato la sua prima sede in Europa, nella fattispecie nell'aeroporto di Augusta in Germania.

Contestualmente, AutoFlight sta provando ad ottenere dall'Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA) la certificazione per il suo taxi eVTOL "Prosperity I", un aereo elettrico che avrà un'autonomia di circa 250 chilometri e che potrà ospitare massimo tre passeggeri (oltre al pilota). Il programma di certificazione dovrebbe essere completato entro il 2025.

Ad illustrare il nuovo progetto ad Augusta, l'amministratore delegato di AutoFlight Europe Mark R. Henning: «Stiamo riportando la costruzione di aeromobili ad Augusta, dando vita ad un luogo high-tech e posti di lavoro creando un segmento di mercato completamente nuovo per gli aerotaxi. Quello che mi piace davvero di AutoFlight e "Prosperity I" è che si basano su semplicità, sicurezza ed efficienza.».

Altri rumor sull'aereo taxi Prosperity I suggeriscono la presenza di dieci motori elettrici e altrettante eliche, che garantiranno una velocità di circa 200 km/h ed un'autonomia, come scritto in precedenza, di circa 250 chilometri.

Via: Electrek
Mostra i commenti