Ibride plug-in meno green: in arrivo la stretta dall'UE

Ibride plug-in meno green: in arrivo la stretta dall'UE
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

All'orizzonte si materializzano delle spiacevoli novità per i produttori di auto ibride plug-in, le vetture in grado di funzionare sia con alimentazione elettrica che con quella a combustibile.

Stando a quanto riferito da Reuters, la Commissione Europea starebbe per introdurre delle nuove norme per effettuare i test di omologazione delle auto ibride, in modo da considerare un tasso più realistico delle emissioni prodotte. Questa sarebbe una risposta a tutti coloro che criticano gli attuali standard di test delle ibride, i quali potrebbero nascondere delle emissioni addirittura quattro volte superiori a quelle dichiarate.

Stando alle speculazioni trapelate in rete, le nuove norme dell'UE dovrebbero indurre i produttori di auto a puntare maggiormente sulle auto elettriche, invece che sulle ibride. All'orizzonte ci sarebbe anche l'introduzione di multe salate per chi non rispetterà i nuovi standard.

Al momento rimane impossibile capire cosa includeranno questi nuovi standard per l'omologazione: le ipotesi indicano che verrà introdotto un peso più consistente al numero di km percorsi con alimentazione a benzina. Questo parametro dovrebbe anche venire obbligatoriamente integrato nella dashboard dei prossimi modelli di auto ibride.

Mostra i commenti