Il CEO di BMW lancia l'allarme: "Pericoloso abbandonare i motori a combustione"

Il CEO di BMW lancia l'allarme: "Pericoloso abbandonare i motori a combustione"
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Nonostante la rincorsa all'elettrico, il CEO di BMW Oliver Zipse ha lanciato un allarme sull'eventuale precoce abbandono dei motori a combustione.

Durante un'intervista rilasciata a "Automobilwoche", Zipse ha affermato:

«Prima di vietare una simile tecnologia bisogna essere sicuri di ciò che stai facendo. Spostarsi troppo velocemente sull'elettrico, e quindi costringendo il mercato a forzare alcuni passaggi, può essere rischioso. È rischioso, inoltre, anche rinunciare ad una tecnologia così largamente diffusa senza motivo. Difatti, non credo che il bando dei motori termici aiuterà in qualche modo a prevenire il surriscaldamento globale».

BMW, del resto, crede ancora nei motori endotermici. Difatti la casa automobilistica è a lavoro per realizzare nuovi motori benzina e diesel a 6 ed a 8 cilindri. Ovviamente questa riflessione non vuol dire che BMW non investa sull'elettrico. Anzi, l'azienda sta sviluppando una nuova piattaforma denominata "Neue Klass" che starà alla base dei nuovi modelli elettrici.

Via: CarScoops
Mostra i commenti