Finalmente arriva uno stop ai furbetti della colonnina

Finalmente colonnine e parcheggi saranno ben distinti
Finalmente arriva uno stop ai furbetti della colonnina
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Tra le molte novità del Decreto Infrastrutture in vigore da oggi, ce n'è una che riguarda l'uso delle colonnine per la ricarica di auto elettriche e plug-in hybrid, che da tempo avevamo bisogno di una regolamentazione più severa.

Gli spazi di sosta riservati ai veicoli elettrici, e solo e soltanto a loro, vengono ora fermamente distinti da quelli riservati alla ricarica

Nel primo caso, la multa per chi parcheggi un'auto a combustione nello spazio di una elettrica è di 87 euro, che diventano 41 euro nel caso di un ciclomotore o un motoveicolo a due ruote.

BLACK FRIDAY AMAZON

Per quanto riguarda invece le colonnine di ricarica, scatta l'obbligo di rimuovere il veicolo elettrico completamente carico entro un'ora dal raggiungimento del 100% della batteria; allo stesso modo, non è consentito sostarvi ad un veicolo elettrico non in ricarica. Le multe prevedono le stesse sanzioni di 87 e 41 euro, per auto e motoveicoli rispettivamente. Tale obbligo è sospeso dalle ore 23 alle ore 7, salvo che la colonnina sia di quelle rapide, «di potenza elevata», classificate così dall'articolo 2, comma 1, lettera e) del Dlgs 257/2016.

Se anche voi avevate insomma un vicino di casa "furbone" che usava la colonnina come fosse il suo parcheggio personale, adesso avrete un'arma in più per dissuaderlo, oltre ad essere semplicemente un segno di cività e rispetto per tutti gli altri utenti EV.

Commenta