In Norvegia è attivo l'impianto di riciclaggio di batterie più grande d'Europa

In Norvegia è attivo l'impianto di riciclaggio di batterie più grande d'Europa
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Il riciclaggio delle batterie dei veicoli elettrici (EV) è uno dei punti fondamentali affinché la transizione elettrica della mobilità sia sostenibile, e un nuovo impulso a questa pratica potrà essere dato dall'inizio dell'attività in Norvegia del più grande impianto oggi in Europa.

Canale Telegram Offerte

Hydrovolt, costruito grazie alla joint venture tra Hydro, una delle più grandi società di alluminio del mondo, e Northvolt, un produttore di batterie in Svezia e Germania, è in grado di recuperare il 95% dei materiali utilizzati in una batteria per veicoli elettrici, inclusi plastica, rame, alluminio e la cosiddetta "massa nera" (foto in fondo all'articolo), una polvere contenente i vari elementi all'interno delle batterie agli ioni di litio: nichel, manganese, cobalto e litio.

Hydrovolt

Oltre che importante dal punto di vista ambientale, il riciclo permette di sopperire alle carenze di approvvigionamento di questi materiali, ultimamente fonte di preoccupazione da parte dei produttori soprattutto a causa delle recenti tensioni internazionali. L'obiettivo della società è che il 50% di tutte le materie prime delle batterie provenga da batterie riciclate entro il 2030.

Hydrovolt è in grado al momento di elaborare 25.000 batterie EV (12.000 tonnellate) l'anno, praticamente l'intero mercato di batterie a fine vita della Norvegia, che ricordiamo è uno dei Paesi al mondo di maggiore espansione del mercato EV. Ma ovviamente l'azienda prevede di espandere il proprio business in tutta Europa, con l'ambizioso obiettivo di raggiungere 70.000 tonnellate di pacchi batteria per il 2025 e 300.000 tonnellate per il 2030.

massa nera

Via: Electrek
Fonte: Hydrovolt
Mostra i commenti