Qualcomm e Stellantis: nasce una nuova collaborazione per infotainment e sistemi telematici

L'accordo coinvolgerà 14 marchi di Stellantis, a iniziare da Maserati
Qualcomm e Stellantis: nasce una nuova collaborazione per infotainment e sistemi telematici
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Qualcomm non produce solo i famosi chip Snapdragon per i più diffusi smartphone o adesso per notebook di nuova generazione, ma è impegnata anche nel settore automotive con collaborazioni sempre più strette con i produttori di auto. 

Dopo aver visto inizi di approcci con Ferrari e Peugeot, ora l'azienda ha annunciato un vero e proprio accordo con Stellantis, proprietaria dei due marchi, per fornire le sue soluzioni Snapdragon Digital Chassis. Queste sono una serie di strumenti per rendere le automobili "più smart" e connesse, anche grazie al 5G, che forniranno la potenza di calcolo necessaria alle piattaforme tecnologiche STLA Brain e STLA SmartCockpit.

Carlos Tavares, amministratore delegato di Stellantis, aveva già annunciato queste piattaforme, con l'obiettivo di vendere delle funzionalità a cui i clienti potranno abbonarsi e ora Stellantis con questo accordo vuole anche assicurarsi la supply chain di Qualcomm sui componenti strategici.

Vediamo nel dettaglio come funzioneranno le nuove piataforme e come avverrà la collaborazione.

STLA SmartCockpit: infotainment e comunicazioni

Per quanto riguarda STLA SmartCockpit (progettato insieme ad Amazon e Foxcomm), il nuovo accordo prevederà l'integrazione della piattaforma Snapdragon Cockpit di nuova generazione di Qualcomm per alimentare i sistemi di comunicazione e infotainment con l'intenzione di portare il rapporto guidatore-veicolo su un nuovo livello. 

Le piattaforme Snapdragon Cockpit infatti forniscono:

  • una grafica ad alta definizione a controllo tattile e vocale per la console dell'abitacolo
  • un audio premium e comunicazioni vocali cristalline per un'esperienza completamente coinvolgente all'interno dell'abitacolo

STLA Brain: l'intelligenza artificiale al servizio della sicurezza

Le piattaforme Snapdragon Cockpit saranno utilizzate anche al servizio di comodità e sicurezza per la piattaforma STLA Brain. Il servizio prevede una serie di funzioni che sfruttano l'intelligenza artificiale in modo da migliorare le capacità dell'assistente personale e prevedono:

  • Aggiornamenti over-the-air (OTA) per avere sia update istantanei che richiedere nuove funzioni come maggiore potenza o diverse modalità di guida
  • Esperienze personalizzate, per adattarsi alle preferenze dei clienti 
  • Esperienze utente migliorate, grazie a comunicazioni più veloci con le funzioni connesse e una maggiore potenza di calcolo per supportare gli aggiornamenti futuri
  • Nuovi servizi e soluzioni che l'azienda deciderà di proporre in futuro
  • Esperienze sempre connesse
  • Esperienze di proprietà migliorate come diagnosi e riparazioni via etere per tutti i principali sistemi del veicolo.

Un passo fondamentale verso l'elettrificazione di Stellantis

Il nuovo accordo rappresenta un passo fondamentale per raggiungere l'obiettivo di Stellantis di elettrificare tutta la linea di veicoli per il 2030 (il piano "Dare Forward"). I due amministratorì delegati affermano la loro soddisfazione, con Tavares che pone l'accento sulla necessità di collaborazione tra leader nei vari settori per creare funzioni sicure, personalizzate e sempre connesse.

Il presidente di Qualcomm Cristiano Amon ribadisce come la creazione di piattaforme automobilistiche aperte, scalabili e complete siano necessarie per la trasformazione verso l'era digitale delle automobili.

La prima applicazione pratica dell'accordo sarà già dal 2024, a partire da Maserati per poi espandersi ad altri 14 marchi di Stellantis in futuro. 

 

Mostra i commenti