Renault e Geely insieme per produrre auto ibride

Firmato un nuovo accordo per il lancio di nuovi veicoli a basso impatto ambientale in Asia
Renault e Geely insieme per produrre auto ibride
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Renault e Geely, gruppo cinese che possiede Volvo/Polestar, molto attiva ultimamente nella produzione di vetture a basso impatto ambientale, hanno firmato un accordo per portare auto ibride in Corea del Sud e poi espandersi in altri mercati asiatici. Il contratto segue una serie di sforzi fatti da entrambe le compagnie per la produzione di veicoli ibridi ed elettrici ed è il nuovo passo della cosiddetta "Renaulution" di Renault per migliorare la percezione del brand e il suo parco macchine. 

Geely fornirà la sua piattaforma modulare, detta CMA (Compact Modular Architecture), e i motori già usati per le Volvo XC40 PHEV, una combinazione vincente, testata anche sulle Lynk & Co. e le Polestar 2, mentre Renault potrebbe usare una carrozzeria simile a quella già vista con la Megane eVision.

I dirigenti di Renault sembrano molto eccitati all'idea di una penetrazione nel mercato asiatico, e soprattutto alle ricadute economiche in caso di successo e hanno dichiarato tutto il loro entusiasmo. Geely, dal canto suo, è passata dall'essere un semi-sconosciuto (in occidente) produttore di auto cinese a un attore di primo piano per la costruzione di veicoli ibridi ed elettrici, sempre alla ricerca di nuovi partner per la sua piattaforma CMA (Waymo di Alphabet e Foxconn per citarne alcuni) e ormai con una consolidata immagine di qualità. Sicuramente il progetto, anche in previsione di un'introduzione del brand Alpine, potrà fare breccia nel mercato sudcoreano.

Via: Electrek
Mostra i commenti