Ricariche gratis ai Supercharger, Tesla sa sempre come rilanciare

L'iniziativa durante i “ponti” delle vacanze. Dopo gli Stati Uniti, arriva anche in Europa a metà febbraio.
Ricariche gratis ai Supercharger, Tesla sa sempre come rilanciare
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Per quanto se ne possa parlare male, Tesla riesce sempre a promuoversi e a risolvere problemi pratici, con iniziative originali e assolutamente brillanti. Dopo aver introdotto negli Stati Uniti la ricarica Supercharger gratuita su alcune strade per i viaggiatori che viaggiavano in orari "intelligenti" per le vacanze di Natale, ora la società di Elon Musk dovrebbe estendere il progetto anche all'Europa, a Febbraio

Tesla aveva annunciato la proposta per combattere la congestione e quindi i ritardi lungo percorsi con meno opzioni di ricarica. In Europa, gli impianti coinvolti saranno 79 Supercharger del Nord, tra cui Germania, Olanda e Danimarca e la ricarica dovrebbe avvenire negli orari meno affollati, entro le 10 del mattino o dopo le 19.

La cosa assolutamente interessante, poi, è che prevedento un notevole afflusso di clienti ai Supercharger coinvolti nell'iniziativa, Telsa ha anche deciso di ingaggiare studenti che intrattengano le persone in coda o in attesa di terminare la ricarica, anche riservando piccoli gadget per i clienti a cui l'attesa dovesse creare disagi.  La ricerca dei candidati è già iniziata in Germania: previsto un impegno è di tre giorni, con 50 euro a giornata più 15 euro per ogni ora effettiva di lavoro, con un contributo di 90 euro per chi ha necessità di pernottare nella località scelta. 

Il portale tedesco specializzato in noleggi di Tesla Nextmove li ha già battezzati supercharger sheriffs e ha condiviso le regole a cui devono sottostare, come la raccomandazione di non parlare con i giornalisti, non lasciarsi tentare dagli YouTuber in agguato per girare video e fare interviste e di consultarsi con gli addetti Tesla tramite un gruppo Whatsapp appositamente creato in caso di situazioni di "emergenza". Che dire, veramente un'iniziativa originale, peccato non sia prevista per l'Italia.

Mostra i commenti