Dammi una Special (elettrica), il mercato delle due ruote a impatto zero inizia il 2022 con il botto

Vendite raddoppiate rispetto a gennaio 2021
Dammi una Special (elettrica), il mercato delle due ruote a impatto zero inizia il 2022 con il botto
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) ha pubblicato i dati sulle immatricolazioni di gennaio del settore moto, rilevando un andamento generalmente positivo e ottimo soprattutto per il settore dell'elettrico. Dopo un 2021 chiuso con un incoragiante +21,2%, che ha riportato i volumi di immatricolazione al periodo pre-pandemico, i dati del mercato di moto, scooter e ciclomotori di gennaio 2022 descrivono un incremento complessivo del 9,8% sullo stesso mese dell'anno scorso. Dato però che va considerato in relazione ad un gennaio 2021 particolarmente negativo.

Sono però i veicoli elettrici a dare i numeri più interessanti, con volumi di vendita per gennaio 2022 su del 117,2% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente (più del doppio!) per un totale di 1.060 veicoli. Particolarmente positivo il mercato dei ciclomotori elettrici, con 675 nuovi veicoli registrati (+156%). Anche in questo caso, ovviamente, bisogna tenere presente i numeri negativi di gennaio 2021 e l'effetto di commesse legate alla sharing mobility, ma nulla toglie all'ottimo momento per il mercato elettrico delle due ruote,  sul dato pesi 

L'effetto della sharing mobility è evidente su aziende come Vmoto, azienda specializzata nella produzione di due ruote 100% elettriche, che guida la classifica generale dei ciclomotori più venduti in gennaio con lo scooter Super Soco CUx con 506 unità quasi totalmente richieste per flotte sharing. I brand elettrici più venduti? NIU, Lifan, Piaggio e Askoll, storicamente i più apprezzati in Italia con i loro scooter a zero emissioni.

In fatto di mobilità condivisa proprio Askoll Eva ha recentemente annunciato di aver ricevuto un nuovo ordine di 650 scooter da parte della spagnola Cooltra. Le due aziende sono da tempo partner per lo sharing a Milano, Roma, Barcellona, Madrid, Lisbona e Parigi, e Cooltra detiene ormai una quota di mercato dello scooter-sharing in Italia del 65%. Il contratto prevede la fornitura da parte di Askoll Eva del suo scooter elettrico più venduto, l'eS2, per potenziare il mercato italiano e francese, per un'operazione dal valore complessivo di 1,85 milioni di euro.

Mostra i commenti