In Italia il car sharing è il servizio più usato di mobilità condivisa: il rapporto di Altroconsumo

In Italia il car sharing è il servizio più usato di mobilità condivisa: il rapporto di Altroconsumo
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

La sharing mobility è ormai entrata nelle nostre vite. Auto, biciclette, monopattini: sono numerosi i servizi a disposizione di chi vuole contribuire a non affollare le nostre città, e Altroconsumo ha avviato un'indagine per fare il punto sulla situazione, in collaborazione con altre organizzazioni europee. 

Canale Telegram Offerte

Le città oggetto dell'inchiesta sono Milano (888 testimonianze) e Roma (775 testimonianze) e dai dati raccolti si è prima di tutto confermata la grande passione degli italiani per l'auto di proprietà. Il nostro Paese possiede infatti uno dei tassi di motorizzazione più alti d'Europa (660 auto ogni mille abitanti) e tra chi si avvale dei servizi di mobilità condivisa, nove su dieci continuano a usare un veicolo personale.

Il dato interessante però è stato il fatto che il servizio di mobilità condivisa più utilizzato in Italia sia il car sharing senza autista (75% a Milano, 62% a Roma), a fronte comunque di un utilizzo dei mezzi pubblici piuttosto elevato, almeno a Milano (73% degli intervistati contro il 46% di Roma).

Ma quali sono le piattaforme più utilizzate?

  • servizi di car sharing senza autista: E-vai è la piattaforma che ottiene i giudizi migliori (93 punti su 100), mentre il servizio meno apprezzato è Car Sharing Roma. di cui non convincono i prezzi e il servizio di assistenza clienti.
  • car sharing con autista: il noleggio auto con conducente (NCC) supera Uber
  • bike-sharing: il più apprezzato è Dott (80 punti)
  • noleggio di scooter: vince Cityscoot (79 punti)
  • monopattini elettrici: Dott e Lime in testa

 

Infine una parola sul grado di soddisfazione. Nell'ultimo anno, il 39% dei milanesi che usano il car sharing ha avuto problemi di malfunzionamenti delle app, contro il 19% degli utenti romani. E se in entrambe le città si dichiarano soddisfatti della nuova modalità di trasporto condivisa, Roma (35%) è considerata meno adatta a integrare i differenti mezzi di trasporto rispetto a Milano (58%).

Fonte: Altroconsumo
Mostra i commenti