Shell punta sull'elettrico: accordo raggiunto per le colonnine ad alta velocità di ricarica di ABB

Shell punta sull'elettrico: accordo raggiunto per le colonnine ad alta velocità di ricarica di ABB
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Nuovo accordo tra la società svizzera ABB e Shell per accelerare la crescita di un'infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici. In particolare, ABB metterà a disposizione di Shell diversi prodotti: dalle wallbox domestiche alle colonnine Terra 360, che raggiungono una potenza di ricarica di 360 kW. Prima di approfondire questa notizia, potrebbe tornare utile consultare la nostra guida su come risparmiare sulla benzina grazie alle app.

Shell, infatti, punta ad arrivare a 500.000 punti di ricarica al mondo entro il 2025 e a 2,5 milioni entro il 2030. Nel dettaglio, la major anglo-olandese vorrebbe aprire punti di ricarica efficienti e soprattutto a portata di mano (ad esempio nei pressi di un centro commerciale o di una sua stazione).

A riguardo, Frank Muehlon, CEO di ABB E-mobility, ha dichiarato: "Siamo entusiasti di supportare Shell nella realizzazione del suo obiettivo di creare una rete di ricarica globale. Con l'accesso all'intera gamma del nostro portafoglio di ricarica, ci assicuriamo che Shell possa selezionare la soluzione più appropriata per ogni caso d'uso, aiutando a far ricaricare più persone indipendentemente dalla loro posizione".

Via: ElecTrek
Mostra i commenti