Tesla come Apple: addio ai caricatori inclusi nelle nuove auto

Tesla come Apple: addio ai caricatori inclusi nelle nuove auto
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Un paio di anni fa ormai Apple ha attuato una svolta per i suoi iPhone, che in breve tempo si è diffuso anche a tutto il mercato smartphone: l'addio al caricatore incluso in confezione. Sembra che lo stesso stia accadendo per Tesla nel settore delle auto elettriche.

La nota casa automobilistica avrebbe infatti deciso di rimuovere tutti i tipi di adattatori per la ricarica delle proprie auto dalle nuove vetture vendute. In precedenza, Tesla inseriva un connettore NEMA 14-50 (livello 2) e un connettore per una presa normale (livello 1) per ogni vettura venduta. Ultimanente era stato eliminato il connettore di livello 2, e nelle ultime ore anche il secondo.

Musk si sarebbe pronunciato a sfavore dei connettori di ricarica inclusi nelle nuove vetture a causa dello scarso utilizzo, trapelato dalle statistiche acquisite dall'azienda. Pertanto, l'inclusione di tali accessori era prettamente una fonte di spesa eccessiva per Tesla.

La decisione di Tesla inoltre coinvolge anche le auto ordinate prima della decisione appena presa, a meno che la vettura non risulti già spedita. Di certo Tesla non potrà avvalersi delle stessi tesi di Apple in merito alla rimozione dei connettori, visto che è poco realistico pensare la maggior parte dei nuovi acquirenti Tesla possieda già un connettore Tesla per la ricarica.

Via: Electrek
Mostra i commenti