Tutti soffrono per la carenza di chip, ma BMW adotta le misure più drastiche

Tutti soffrono per la carenza di chip, ma BMW adotta le misure più drastiche
Filippo Morgante
Filippo Morgante

La crisi dei microchip degli ultimi mesi sta colpendo duramente e trasversalmente tutti i settori. Non fa eccezione quello automobilistico, dal momento che negli ultimi anni i componenti elettronici sulle auto sono aumentati esponenzialmente. Questi problemi hanno portato ad un inevitabile rallentamento della produzione, e una casa automobilistica del calibro di BMW sta addirittura adottando ulteriori misure per ridurre l'utilizzo di chip e mantenere i livelli di produzione.

La casa tedesca ha infatti confermato ad Autoblog che sta temporaneamente rimuovendo le funzioni touchscreen da diversi suoi modelli. Per ora, i modelli BMW Serie 3, X5, X6, X7 e Z4 saranno assemblati e spediti senza controlli touchscreen, e anche BMW Serie 4 Coupé, Cabrio e Gran Coupé (ma non la i4 EV) perderanno le funzioni touchscreen per il momento.

Le persone che decideranno di acquistare comunque uno questi modelli interessati, dovranno utilizzare il controller iDrive della console centrale per navigare nel sistema di infotainment. Ricevendo un modello senza controlli touch quando in realtà erano previsti, si riceverà un credito di 500 dollari a causa della "cancellazione del touchscreen". Ma non è finita qui, perché secondo un post sul forum Bimmerfest, questi modelli non avranno il BMW Backup Assistant se i proprietari hanno optato per il pacchetto Parking Assistant. 

Via: engadget

Commenta