Tutte le Volvo supporteranno gli aggiornamenti OTA, come gli smartphone

Tutte le Volvo supporteranno gli aggiornamenti OTA, come gli smartphone
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Siamo ormai tutti abituati agli aggiornamenti OTA (Over The Air) per i nostri smartphone: il sistema ci notifica l'arrivo di patch di sicurezza o nuova versione del sistema operativo, lo scarichiamo e in pochi minuti abbiamo accesso a nuove funzioni. Comodissimo. Per le auto è però un po' più complicato, e i diversi produttori hanno stentato a introdurre la funzionalità, ma le auto elettriche hanno segnato la svolta.

La prima, ovviamente, a introdurlo su vasta scala è stata Tesla, con altri produttori a seguire a singhiozzo, e Volvo ne ha appena annunciato l'introduzione su tutti i suoi modelli (dopo averlo lanciato su quelli solo elettrici).

Per le auto si distinguono due tipi di aggiornamenti, i cosiddetti SOTA (Software Over The Air) e i FOTA (Firmware Over The Air). La differenza è che i primi aggiornano solo il software dei sistemi di infotainment, mentre i secondi riguardano il firmware che controlla i sistemi del veicolo, consentendo di migliorare l'autonomia, le prestazioni o altri fattori.

BMW, Audi e Fiat assicurano solo i SOTA, mentre Tesla, Ford, GM e ora Volvo li offrono entrambi.

L'ultimo aggiornamento della casa svedese, in graduale rilascio su nuovi modelli come XC90, S60 e V60, è stato sviluppato assieme a Google e comprende l'ultimo Android Automotive con Android 11. Il sistema porterà nuove funzioni di ricarica, gestione dell'energia, navigazione e parcheggio automatico, con lo streaming video atteso per la fine dell'anno.

Via: Engadget
Fonte: autoevolution
Mostra i commenti