Deadpool 3 farà parte del MCU, ma non temete: continuerà ad essere molto poco politically correct

Roberto Artigiani

Uno dei tratti più originali e divertenti dei film di Deadpool è stata proprio l’ironia demenziale e irriverente che non fa sconti a niente e nessuno, senza il timore di scadere nello scurrile o nello schifoso. Naturale quindi che le voci sul suo possibile ingresso nel più casto Marvel Cinematic Universe abbiano spinto i numerosi fan a chiedersi se il personaggio avrebbe perso la sua carica di sfrontatezza e volgarità.

Proprio per questo oggi sono intervenuti gli stessi sceneggiatori Rhett Reese e Paul Wernick a tranquillizzare tutti: gli accordi con Marvel permetteranno comunque al nuovo film di mantenere il rating R – ossia “Restricted”, i minori di 17 anni devono essere accompagnati da un adulto. Le riprese del prossimo Deadpool 3 infatti sono iniziate da pochissimo, come si è scoperto grazie a un post dal set del protagonista, Ryan Reynolds.

LEGGI ANCHE: Unieuro propone sconti fino a 600€ fino al 20 ottobre

A dirla tutta gli sceneggiatori hanno dichiarato di avere diversi progetti in cantiere con l’attore e stanno valutando come muoversi. L’accordo con la Marvel per il sequel contiene anche la speranza di potersi affacciare al MCU, ma per farlo come si deve stanno ancora cercando l’idea giusta.

Via: Movieplayer