5G WindTre: la copertura con tecnologia TDD

5G WindTre: la copertura con tecnologia TDD
Antonio Lepore
Antonio Lepore

WINDTRE continua ad investire sull'aumento di copertura della sua nuova rete 5G, in particolare la tecnologia 5G TDD, che adesso ha raggiunto oltre il 62% della popolazione. Difatti, ieri, 20 settembre, l'operatore ha aggiornato la sua pagina dedicata al 5G, modificando le percentuali di copertura relative al 5G TDD.

A riguardo, la copertura 5G dell'operatore WINDTRE si differenzia in base alla tecnologia utilizzata: FDD DSS, quella con le percentuali più ampie, e il 5G TDD, questa con percentuali minori per via dell'implementazione più specifica per la rete di quinta generazione. Questa tecnologia, a differenza di quella denominata DSS, ha bisogno dell'accensione di nuovo spettro riservato alle sole connessione 5G. La percentuale di copertura con tecnologia FDD (Frequency Division Duplex) DSS (Dynamic Spectrum Sharing) sulle frequenze a 1800 MHz e 2600 MHz è rimasta invariata: in questo caso WINDTRE dichiara sempre di aver raggiunto il 95,9% della popolazione.

Per quanto riguarda le performance del 5G di WINDTRE, l'operatore ha affermato di aver implementato finora il 5G attraverso lo standard NSA (Non Standalone), in cui la velocità del canale 5G si somma alla velocità del canale 4G (tecnica di dual connectivity), che nel caso di WINDTRE consente di ottenere una velocità massima teorica di circa 1,6 Gbps. Difatti, la velocità di connessione internet massima stimata in 5G è di 1,6 Gbps in download e di 150 Mbps in upload.

Infine, sulla possibilità di utilizzare il 5G in Roaming all'estero, l'operatore ha dichiarato che, rispetto a quanto offerto in ambito nazionale, in Unione Europea non applica nessuna limitazione alle qualità e alle prestazioni dei servizi dati e voce. Al di fuori dell'UE, invece, la velocità di connessione in 5G potrebbe subire qualche limite.

Mostra i commenti