I dati di 5,4 milioni di account Twitter sarebbero in vendita per 30.000 dollari

I dati di 5,4 milioni di account Twitter sarebbero in vendita per 30.000 dollari
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Nel mondo attuale ci ritroviamo a condividere online una gran quantità di dati personali, più o meno sensibili e importanti. Tra le piattaforme che maggiormente raccolgono dati personali troviamo sicuramente i social.

Canale Telegram Offerte

Quello che sarebbe appena accaduto a tantissimi utenti di Twitter è abbastanza allarmante. Nelle ultime ore infatti sono emersi online dei dettagli in merito al furto dei dati personali di 5,4 milioni di utenti del social. Questo sarebbe accaduto per opera di alcuni hacker, i quali avrebbero sfruttato una vulnerabilità di Twitter per rubare dati personali.

Tale vulnerabilità avrebbe avuto particolare rilevanza per Twitter ed è stata segnalata lo scorso gennaio 2022. Twitter ha anche pagato una ricompensa di circa 5.000 dollari a colui che l'ha scoperta. Successivamente questa è stata risolta, ma a quanto pare la risoluzione non è stata rapida al punto da impedire il furto di dati personali.

Ma non finisce qua: a quanto pare i dati personali rubati ora sono in vendita online. Stando all'utente che ha condiviso l'annuncio di vendita, i dati personali includerebbero quelli relativi a personalità di spicco e aziende, dettagli che faranno ingolosire eventuali acquirenti.

Chiaramente tutto questo è illegale, ma risulta difficile rintracciare l'identità dell'utente che ha messo in vendita tali dati. Tra i dettagli in vendita non ci sarebbero comunque password e indirizzi email. Lo screenshot che trovate in basso mostra l'anteprima che il venditore ha pubblicato per invogliare l'acquisto illegale dei dati rubati.

Al momento Twitter non ha commentato ufficialmente la vicenda, staremo a vedere se verranno presi provvedimenti in merito, cosa che riteniamo difficile vista la volatilità delle personalità che operano nell'illegalità online.

Di certo questa costituisce un'ulteriore tegola per Twitter, dopo che Elon Musk ha rinunciato all'acquisizione della società, cosaa che fino a qualche settimana prima sembrava praticamente cosa fatta.

Aggiornamento 07/08/2022 ore 17:30

Dopo le recenti rivelazioni in merito al furto di dati personali sulla piattaforma di Twitter, arriva la conferma ufficiale da parte del social stesso.

Twitter ha confermato che il furto è avvenuto sfruttando una vulnerabilità, poi risolta a partire da gennaio scorso. Twitter ha anche riferito di non essere in grado di confermare il numero di utenti coinvolti nel furto di dati, poi rivenduti online, ma di essere a lavoro per capire chi possa essere coinvolto. Il social dovrebbe anche avvertire coloro per i quali è stato accertato il furto di dati personali come numero di telefono e indirizzo email.

Insomma, una vicenda in più per incoraggiarci ad attivare l'autorizzazione a due fattori.

Mostra i commenti